Momento di lutto per Roberto Alessi, giornalista noto per le sue frequenti apparizioni come opinionista televisivo. In un post Instagram, firmato a nome suo e della moglie, la stilista Elisabetta Guerrieri, ha spiegato che un caro amico di nome Max si è tolto improvvisamente la vita. Pur senza rivelarne l'identità, Alessi manifesta il suo dolore e il rimpianto, misto a senso di colpa, per non aver compreso fino in fondo lo stato mentale in cui versava l'amico.

Il lutto di Alessi e il messaggio

"Max se ne è andato nel modo peggiore", scrive Alessi, "Ha voluto congedarsi. Un treno. Ieri". Nel post, il giornalista indossa un dono di Max e rivolge un appello a chi lo segue: "Questa cravatta me l’aveva regalata da poco. L’ho voluta indossare per ricordarlo. Per acquietare il rimorso di non essermene accorto. E non è la prima volta che mi capita. E penso: se solo lo avessi invitato a casa per una spaghettata e non l’ho fatto. Amici miei, diciamoci tutto, anche la nostra disperazione. A volte ci sentiamo soli, ma non lo siamo, vogliamo solo esserlo. Max, eri speciale. Betta e Roberto".

Chi è Roberto Alessi

Roberto Alessi è il direttore di Novella 2000, una delle più celebri riviste di gossip italiane nonché tra i settimanali più longevi, fondato nel 1919. Classe 1953, ha iniziato a lavorare ancora giovanissimo, alla Rizzoli editore, scrivendo per Oggi, Playboy, Domenica del Corriere a Oggi. Dopo aver collaborato con Gioia e Gente, è stato tra i fondatori di Chi. È autore di una decina di libri, tra cui "Le lenzuola del potere. Sogni, imprese, ambizioni, sesso, illusioni e vittorie del creatore di Lenzuolissimi, l'imprenditore che ha messo a letto Berlusconi e Obama"; ha anche collaborato con Gianni Versace nella stesura della sua autobiografia. È molto attivo come opinionista nei programmi di Barbara D'Urso e nell'ambito della cronaca a Storie Italiane di Eleonora Daniele.