roberto bolle

Si è tenuta recentemente, alla Galleria Sozzani di Milano la presentazione del libro fotografico dedicato a Roberto Bolle, etoile del Teatro alla Scala di Milano e primo ballerino dell'American Ballet di New York. ‘Roberto Bolle an Athlete in tights‘ rappresenta un tributo che il grande fotografo Bruce Weber ha voluto dedicare alla straordinaria carriera del ballerino di fama internazionale.

Il libro in cui ci sono scritti dello stesso Bolle, scatti in bianco e nero e a colori e illustrazioni, è uscito in tiratura limitata e costa all'incirca settanta euro. E' la prima volta che Weber sceglie come soggetto un ballerino per un servizio fotografico.

Stiamo parlando però di una stella della danza classica, che si è esibita sui più importanti palcoscenici del mondo. Basti pensare che l'English National Ballet ha creato apposta per lui due produzioni: Il Lago dei Cigni e Romeo e Giulietta. Ha danzato con le più grandi ballerine cotemporanee tra cui Carla Fracci, Alessandra Ferri, Eleonora Abbagnato (etoile dell'Operà di Parigi).

Bolle, che aveva affermato, in un'intervista rilasciata a GQ: ‘il mio corpo è uno strumento perfetto', è stato testimonial in un noto spot televisivo di un acqua termale, modello per Ferragamo, ed è ambasciatore Unicef .

L'artista ha sempre mantenuto un assoluto riserbo sulla sua vita privata e non ama parlare della sua sessualità ma solo di arte e di cultura, come lui stesso ha affermato trovandosi a dover smentire la notizia di un suo presunto outing.

Susanna Rocco