Rocco Fredella ha rilasciato una lunga intervista al settimanale ‘Uomini e Donne Magazine'. Il cavaliere del Trono Over sostiene di essere stanco di corteggiare Gemma Galgani. A infastidirlo è stato l'arrivo in studio di un altro uomo intenzionato a conoscerla. Dopo cinque mesi trascorsi a cercare di costruire una relazione con lei, inizia a reputarla "una battaglia persa".

La sofferenza per la dama del Trono Over

Rocco Fredella ha ammesso di stare soffrendo tanto per Gemma Galgani con il quale il rapporto è decisamente conflittuale. Non ha nascosto di essersi ritrovato a piangere da solo in casa. È fermamente convinto che sia arrivato per lui il momento di rimettersi in gioco, dando spazio ad altre donne. Tuttavia, non intende rinunciare a lei. Vorrebbe continuare a frequentare la torinese:

“Io sono un uomo che soffre la solitudine, sono tre giorni che a casa piango da solo, e questo Gemma l’ha sottovalutato. […] Questo portarmi avanti senza una meta e stuzzicandomi continuamente mi ha spinto a decidere di iniziare a giocare con le mie regole e di rimettermi in gioco con altre dame, nonostante io voglia ancora frequentarla. Gemma sapeva benissimo che ero a un passo dalla rassegnazione ma non ha dato peso alle mie parole”.

Gemma sarebbe innamorata solo di se stessa

Rocco Fredella ha dichiarato di essere rimasto "folgorato" da Gemma Galgani. Tuttavia, ritiene che la dama sia innamorata solo di se stessa. Ogni sorpresa che ha provato a farle si è rivelato l'ennesimo pretesto della Galgani per criticarlo. Nonostante sia ancora molto preso da lei spera di trovare una donna che lo desideri veramente:

“Gemma è innamorata solo di se stessa. Io le ho detto di soffermarsi un attimo a vedere che tipo di uomo sono, di non giudicarmi solo in base all’apparenza, di cercare di capire che i miei atteggiamenti a volte bruschi non sono altro che un grido d’amore nella speranza che lei mi ascolti. Sono uno che ha bisogno di sentire che la donna con cui sta uscendo lo desidera. Ho bisogno di essere desiderato da lei. […] Ho bisogno di una donna che mi pensi, che mi abbracci, che senta la mia mancanza".