Romina Power continua a lottare per riportare a casa Ylenia Carrisi. La cantante non si arrende all'idea che la figlia possa essere deceduta. Di lei si sono perse le tracce nella notte tra il 31 dicembre 1993 e l'1 gennaio 1994. La madre continua a cercarla, usando i social come un mezzo per diffondere la sua foto. In queste ore, ha pubblicato uno scatto che ritrae la splendida Ylenia, accompagnato da un accorato appello.

L'appello di Romina Power

Ylenia Carrisi è nata il 29 novembre del 1970. In questo mese, in cui ricorre il compleanno della figlia, Romina Power ha rivolto un appello a tutti coloro che la seguono sui social. Ha chiesto di contattarla se notano una donna che ha dei lineamenti simili a quelli della sua primogenita:

"Novembre è il mese in cui Ylenia è nata. È scomparsa negli Stati Uniti a gennaio del 1994. Aveva 23 anni. Non ho mai perso la speranza di riabbracciarla. So che deve essere cambiata da allora, ma se riconoscete una donna che assomiglia a questa ragazza, per favore contattatemi. Grazie. Per favore condividete se potete".

La scomparsa di Ylenia Carrisi

Romina Power ha ricevuto l'ultima telefonata da Ylenia Carrisi la notte del 31 dicembre del 1993. La figlia si trovava a New Orleans. Quel giorno ha segnato l'inizio del mistero sulla sua scomparsa e il moltiplicarsi delle ipotesi sulla sua sorte: c'è chi ha dichiarato di aver visto una ragazza bionda gettarsi nel Mississippi, chi ha avanzato sospetti sul trombettista Alexander Masakela che avrebbe alloggiato con Ylenia nello stesso hotel da cui poi è scomparsa. Intanto, nel 2014 è stata dichiarata la morte presunta della figlia di Al Bano e Romina. La Power, ospite del ‘Maurizio Costanzo Show', ha chiarito che continuerà a cercarla:

"Ylenia è scomparsa la notte del 31 dicembre del 1993. Quella notte, quando mi ha chiamato il console di New Orleans ero a Milano. Il 6 gennaio di ogni anno io faccio gli auguri a Ylenia sui social, sperando che lei possa leggermi. Anche per questo io voglio che circoli la sua foto sui social, così può capitare a qualcuno di trovarla per strada, qualora abbia perso la memoria".