Romina Power non sarà ai funerali di Jolanda Ottino, sua suocera e madre di Al Bano, morta all'età di 96 anni nel tardo pomeriggio del 10 dicembre 2019. Lo specifica su Instagram, raccontando di aver programmato di passare con lei il compleanno del prossimo 1 gennaio: "Non avevo programmato il suo funerale". Poi, senza cercare giustificazioni, spiega: "Ognuno vive il suo dolore a modo suo. Ciò non significa che io non la ami di meno". L'artista non potrà raggiungere Cellino San Marco per vari motivi.

Il messaggio di Romina Power

"Avevo programmato di passare il compleanno di mamma Yolanda insieme a lei, il 1 gennaio. Ma il suo funerale oggi, no". Comincia così il lungo messaggio di Romina Power, un messaggio in cui rivela di aver perso una delle persone che ha amato di più in tutta la sua vita.

Avevo programmato di passare il compleanno di mamma Yolanda insieme a lei, il 1 gennaio. Ma il suo funerale oggi, no. Sono vari i motivi per cui mi trovo impossibilitata a recarmi oggi a Cellino ed unirmi alla famiglia nella solenne funzione. Una delle quali il non poter camminare. Conoscendo quanto i mezzi di comunicazione siano, in altre occasioni, andati oltre i limiti del rispetto umano e fuori controllo, devo confessare che ne sono rimasta alquanto traumatizzata. E questo momento di grande dolore preferisco viverlo in privato. Ognuno vive il proprio dolore a modo suo.
Cio' non significa che io la ami di meno, essendo lei una delle persone che ho amato di piu' nella mia vita !
Mi unisco comunque spiritualmente agli abitanti di Cellino, alla famiglia, ai miei figli e sopratutto ad Albano che e' stato un figlio amorevole ed esemplare. E passero' comunque con lei queste due date importanti pregando e meditando affinche' abbia una favorevole reincarnazione.

La morte di Jolanda Ottino

Era la mamma di Al Bano Carrisi, Jolanda Ottino, originaria di Cellino San Marco. A riportare la notizia del decesso della donna, legatissima al figlio e da sempre sua sostenitrice accanita, è il Quotidiano di Puglia. Il cantante di Cellino aveva più volte omaggiato pubblicamente la donna, descrivendola come un perno assoluto per la sua vita. Al Bano aveva inoltre dedicato alla madre un libro dal titolo "Madre mia, l'origine del mio mondo", piuttosto evocativo del tipo di rapporto che legava l'artista a sua madre.

Avevo programmato di passare il compleanno di mamma Yolanda insieme a lei, il 1 gennaio. Ma il suo funerale oggi, no. Sono vari i motivi per cui mi trovo impossibilitata a recarmi oggi a Cellino ed unirmi alla famiglia nella solenne funzione. Una delle quali il non poter camminare. Conoscendo quanto i mezzi di comunicazione siano, in altre occasioni, andati oltre i limiti del rispetto umano e fuori controllo, devo confessare che ne sono rimasta alquanto traumatizzata. E questo momento di grande dolore preferisco viverlo in privato. Ognuno vive il proprio dolore a modo suo. Cio' non significa che io la ami di meno, essendo lei una delle persone che ho amato di piu' nella mia vita ! Mi unisco comunque spiritualmente agli abitanti di Cellino, alla famiglia, ai miei figli e sopratutto ad Albano che e' stato un figlio amorevole ed esemplare. E passero' comunque con lei queste due date importanti pregando e meditando affinche' abbia una favorevole reincarnazione.

A post shared by Romina Power (@rominaspower) on