Sabrina Paravicini ha condiviso con i fan due foto: nel primo scatto è ritratta nell'estate del 2018, prima che iniziasse la sua lotta contro il cancro al seno. Il secondo, invece, è un selfie realizzato un anno dopo: i capelli appena ricresciuti dopo la chemioterapia e sul volto un sorriso fiducioso. L'attrice, amata per avere interpretato Jessica Bozzi nella serie televisiva ‘Un medico in famiglia‘, ha raccontato come è cambiata nell'ultimo anno.

Il dolore mai elaborato per la morte della sorella e del padre

L'attrice ha raccontato che la coraggiosa lotta che ha dovuto affrontare sembra che in qualche modo l'abbia portata a elaborare i dolori del passato. Sabrina Paravicini, infatti, ha dovuto fare i conti con la morte del padre e della sorella. Due tragedie avvenute a pochissimo tempo di distanza l'una dall'altra:

"Estate 2018 VS Estate 2019. Meno capelli ma occhi più sorridenti. Sembra strano ma la chemioterapia si è portata via la malinconia degli anni passati. Forse anche quel dolore dei lutti non elaborati di mio padre e mia sorella scomparsi a poche settimane l’uno dall’altra esattamente 30 anni fa. Dolore che pensavo di avere elaborato a mio modo, ma che invece era rimasto nell’epidermide, nella carne, nelle cellule".

Quello che ha imparato lottando contro il cancro

Sabrina Paravicini ha confidato che la lotta contro il cancro l'ha costretta a vivere più intensamente in quest'ultimo anno. Dopo aver affrontato questa battaglia, l'attrice sente di avere imparato una lezione: amare e volere di più.

"È come se negli ultimi sei mesi avessi vissuto più intensamente che negli ultimi vent’anni. Sicuramente è un pezzo di vita che mi ha insegnato più di quanto potessi mai immaginare. Che non dimenticherò mai più. Adesso sento di più, respiro di più, amo di più e adesso voglio di più".