La nuova edizione del Grande Fratello è partita lo scorso lunedì, accompagnata dall'abituale tran tran mediatico di commenti, opinioni e giudizi su un programma arrivato in Italia 18 anni fa, con una lunga storia spalle. Il giorno dopo la messa in onda della prima puntata noi a Fanpage.it avevamo pensato di chiedere un'opinione ad un volto storico del reality, Salvo Veneziano, protagonista della prima edizione andata in onda nel 2000.

E Salvo aveva mostrato disponibilità totale, esprimendo un pensiero che sembra dare voce a una parte consistente dell'opinione pubblica: "Dove sono gli sconosciuti? Dov'è l'uomo della strada, il macellaio napoletano, il fruttivendolo pugliese?". Veneziano non si limitava a una critica vuota, ma aggiungeva anche di essere consapevole che questo genere di programmi oggi cerca una tipologia di inquilino completamente diverso da quello delle prime edizioni: "Oggi un Salvo Veneziano non verrebbe scelto ai provini del Grande Fratello".

Questa premessa è necessaria ad introdurre la precisazione che Veneziano ha voluto fare a Fanpage.it in queste ultime ore, dopo che le sue parole rilasciate a questo giornale sono state riprese e strumentalizzate palesemente. L'ex Gf è infatti commentatore fisso dei programmi di Barbara d'Urso da un anno circa e questo suo dissenso rispetto alle scelte di cast del Grande Fratello è stato tradotto in automatico come un attacco diretto alla conduttrice amica.

Cosa che non è affatto accaduta e basta leggere l'intervista per capirlo: "C'è chi ha titolato con clamore e allarmismo "Barbara d'Urso aggredita da un suo storico opinionista" – ci dice Veneziano – ma io non ho parlato male di Barbara, ma ho detto la mia sul programma e ho sottolineato che non credo sia stata lei a scegliere qualcuno al posto di altre persone". La premura dell'imprenditore siciliano, naturalmente, è quella di salvaguardare il suo rapporto con una redazione e un gruppo di lavoro con cui ha da tempo un ottimo rapporto:

Abbiamo un rapporto anche umano, un rapporto d'amicizia con tutta la squadra di Pomeriggio 5, è quasi un anno che frequento lo studio. Mi sento in famiglia lì e mi vogliono bene come un figlio, è chiaro che se arriva una bomba del genere in studio, loro credono che io sia pazzo.

A questo punto Salvo Veneziano ribadisce ancora una volta le intenzioni di quel commento che poteva apparentemente passare come un colpo sleale nei confronti della conduttrice amica: "Ho semplicemente fatto un commento sul cast, un'analisi personale da persona che ha partecipato al reality e che pensa le ultime edizioni del Grande Fratello siano state penalizzate dall'assenza dei cosiddetti sconosciuti, che per me sono l'essenza di quel programma. Non era quindi un attacco alla conduttrice stessa, perché mi rendo conto che le caratteristiche di questi programmi oggi richiedono che si vadano a scegliere personaggi di tipo differente, che abbiano già una loro popolarità".