Nonostante la sofferenza e la debolezza facciano parte dell'uomo, non tutti sono in grado di conviverci allo stesso modo, soprattutto quando si soffre a causa di una malattia. Quando la patologia è, poi, la sclerosi multipla le reazioni non sono certamente scontate, ancor di più quando ciò accade nel mondo dello spettacolo. Ed è per questo che l'attrice statunitense Selma Blair si è rivelata una vera combattente, mostrando passo dopo passo la sua battaglia contro la sclerosi.

La notizia della malattia

Lo scorso autunno, la protagonista di Cruel Intention ha annunciato pubblicamente di essere affetta da sclerosi multipla, in seguito a svariati accertamenti, che aveva portato a termine durante l'estate. In un'intervista rilasciata all'inizio di quest'anno, al programma tv Good Morning America, Selma Blair ha dichiarato: "Appena me l’hanno detto, ho pianto. Non erano lacrime di paura, né di panico. Erano lacrime consapevoli, di chi sa che deve arrendersi a un corpo di cui ha perso il controllo. Era come se provassi, persino, un pizzico di sollievo". Nel momento in cui è stata ospite del programma la malattia era in una fase acuta, l'attrice ha infatti raccontato davanti alle telecamere: "Ci sono stati momenti in cui non riuscivo a prendere mio figlio in braccio e mi chiedevo come sarei riuscita a cavarmela." 

Il messaggio di gratitudine su Instagram

Selma Blair non si è mai arresa davvero, lo dimostrano le sue recenti apparizioni, come quella alla notte degli Oscar in cui si è fatta fotografare, pienamente disinvolta, con il bastone alla mano. Nonostante la sclerosi sia una malattia invalidante, difficile da affrontare, l'attrice 46enne ha sempre cercato, anche tramite i social, di diffondere un messaggio di forza e speranza. Ultima dimostrazione è la foto postata sul suo profilo Instagram, che ha emozionato il web, in cui si mostra stesa sul letto, dopo la trasfusione di sangue, necessaria per le sue cure. L'attrice, che in quest'immagine ha il volto coperto da una mascherina, su cui è cucito il suo nome, scrive:

Mi sono commossa quando ho capito che servono da mille a 15mila donatori per una singola dose. È un dono incredibile che sto ricevendo e che mi ha aiutato immensamente. Non è un post triste. Non sto mostrando alcuna flebo, anche se la trovo una cosa curiosa. Sono grata per questo. Grazie universo. Grazie donatori. Grazie amici miei e tutti coloro che mirano a trovare il modo di sentirsi più forti. In qualsiasi forma. Amore.