"Sono l'unica del mondo dello spettacolo con cui tu non hai ancora…". È il 18 dicembre 2012 quando Selvaggia Lucarelli ospita Fabrizio Corona nel suo "Celebrity Now", programma che la giornalista ha condotto per una stagione su Sky. Sembra passata un'era geologica, e forse è davvero un po' così: sia per come nel frattempo la Lucarelli si sia riposizionata nel mondo del giornalismo, passando da un blog di gossip a diventare un personaggio televisivo da prime time e una delle editorialiste di punta de Il Fatto Quotidiano; sia per quanto riguarda il rapporto tra lei e Fabrizio Corona.

Il bacio tra Selvaggia Lucarelli e Fabrizio Corona

"Io non sono un piccolo mercante di gossip, io sono il mercante di gossip". Così amava definirsi Fabrizio Corona in quella intervista che Selvaggia Lucarelli riuscì a confezionare, guadagnando attenzione e riprese sui principali quotidiani specializzati e generalisti italiani. Ricordiamo bene il battage mediatico che anticipò la trasmissione che, all'epoca, era l'unica a trattare il gossip "all'americana", badando più ai contenuti d'intrattenimento che al trash un tanto al chilo. Selvaggia fu la prima a farsi confessare da Corona una delle sue dipendenze: "Prendo tante sostanze, tra pillole per dimagrire, per fare palestra e per fare l'amore. Prendo il Viagra perché faccio sesso tre volte al giorno". Selvaggia Lucarelli era consapevole di avere al suo divano un personaggio di primissimo piano, così puntò al momento televisivo giocando la carta della provocazione: "Sono l'unica del mondo dello spettacolo con cui tu non hai ancora…" e scattò, quasi per scommessa, il bacio a stampo davanti alle telecamere che portò l'intervista a guadagnarsi pagine e pagine sui giornali. Quello stesso bacio sarà poi ripescato e utilizzato strumentalmente da Filippo Facci, in un editoriale scritto su Libero proprio contro Selvaggia, in cui scriveva che

La non-giornalista Selvaggia Lucarelli, che in questo periodo ha attaccato Corona con necrofora virulenza anche se, a suo tempo, lo ospitò (pagato) nel suo programma gossiparo su Sky e poi lo baciò in bocca davanti alle telecamere, salvo chiedergli 10mila euro al mese per dirigere il settimanale Corona star’s. Corona rifiutò. Oggi lei si scaglia contro di lui. Nuotano nella stessa acqua. Sono perfetti.

Quello che è successo dopo

Dopo quel famoso "bacio" in tv, Social Channel, il magazine di Mirko Scarcella che fu vicinissimo all'immagine e agli affari di Fabrizio Corona, scrisse che ci sarebbe stato anche un dopo. Potrebbe essere stata quella la prima volta che Selvaggia Lucarelli, costretta a prendere le distanze pubblicamente, cominciò a diventare poco a poco la sua nemesi. In un editoriale firmato per Libero nel 2015, che è ormai storia, la Lucarelli metteva in fila tutti i motivi validi per ritenere Fabrizio Corona una persona totalmente inaffidabile. Erano gli anni in cui si discuteva della possibilità di dare gli arresti domiciliari all'ex agente fotografico, in quanto il regime del 41 bis, quello del carcere duro, era considerato eccessivo dagli avvocati, dalla sua famiglia. Un periodo in cui si è tentato di sensibilizzare l'opinione pubblica da più fronti. Selvaggia Lucarelli riteneva che il 41 bis fosse effettivamente esagerato, ma allo stesso tempo ricordava che farlo passare per un perseguitato era altrettanto eccessivo.

La verità è che Fabrizio Corona il carcere se l’è cercato con tutte le sue forze (autodistruttive). È stato condannato da decine di giudici diversi e in tribunali diversi per una quantità di reati abbastanza spaventosa. È vero che non ha commesso reati terribili, che non ha ucciso, che non ha commesso crimini contro l’umanità, però di qui a definire un bravo ragazzo e un perseguitato dai giudici un cittadino che, uscito dal carcere dopo la condanna legata al filone Vallettopoli, ha subito condanne per aggressione a pubblico ufficiale, estorsione e tentata estorsione, estorsione aggravata, trattamento illecito di dati personali, detenzione e spendita di banconote false, ricettazione e detenzione di una pistola, diffamazione, evasione, truffa, corruzione e così via, mi pare una linea difensiva surreale.

I soldi nella controsoffitta, la rivincita di Corona

Nel 2016, viene assestato forse il miglior colpo di Selvaggia Lucarelli. Giornalisticamente, "Miracolo Corona", il pezzo che apre la strada alle intercettazioni che ritroveranno quei 2 milioni di euro nel controsoffitto, che apre lo scenario delle "donne di Corona", come Francesca Persi, rinominata "la cassaforte di Corona", diventa altra benzina sul fuoco per Fabrizio Corona. Sono giorni durissimi per lui, da lì a poco il ritorno in carcere. È il 10 ottobre 2016 quando il tribunale gli revoca i servizi sociali per una presunta intestazione fittizia di beni. Quei soldi, i famosi 2 milioni di euro controsoffittati, faranno il giro degli editoriali. Si ipotizzerà di tutto: soldi della mala, delle estorsioni, guadagnati in maniera disonesta. Il 9 aprile 2018, una piccola rivincita: i giudici del Tribunale di Milano stabiliscono che quei soldi furono guadagnati onestamente dal divo, restituendogli tutto meno le spese legali.

La querela di Fabrizio Corona a Selvaggia Lucarelli

Lo scorso aprile, un video pubblicato da Milano Today mostra Fabrizio Corona litigare con una persona all'esterno della celebre discoteca Hollywood. Volano parole grosse, Corona lo minaccia e gli urla contro. Partono subito articoli e reazioni sui social. Tra i primi, c'è quello di Selvaggia Lucarelli che mette in dubbio la versione dell'avvocato di Fabrizio Corona, secondo cui i fatti si sarebbero svolti prima delle 20.30, orario in cui l'ex fotografo doveva rientrare in casa:

La Provvedi, a Mattino 5, ha dichiarato che erano le 19,45 e lei e Fabrizio erano appena usciti dalla Virgin. Ora. Io non so se il giudice di sorveglianza ci crede sulla fiducia , però ci vuole poco a capire che qualcosa non torna e per due ragioni specifiche: la prima è che l’Hollywood apre alle 23 e mercoledì non ha fatto eccezioni, quindi non poteva esserci quella gente lì fuori. La seconda, ancora più evidente, è che nel video è notte fonda. Ci sono i lampioni accesi e le macchine coi fari sparati. Beh, alle 1945 a Milano è ancora giorno. Per la precisione il sole tramonta alle 19,58. Tramonta eh, quindi prima che sia buio così passa altro tempo. Ergo. Corona era fuori casa in un orario tutto da accertar

Nella puntata successiva di Mattino 5, l'avvocato Ivano Chiesa annuncia la querela: "Non si possono insinuare cose in questo modo e insultare le persone, erano le 8 della sera e non come ha scritto la Lucarelli". 

L'ultimo capitolo

In un continuo beccarsi a distanza, siamo arrivati a ieri sera. A "Non è L'Arena", nella serata dedicata a Fabrizio Corona ci sono diversi ospiti chiamati a commentare le sue vicende, ma manca proprio la sua rivale più grande. Selvaggia Lucarelli, in aprile dalla stessa trasmissione, aveva dichiarato: "Ha pagato colpe in modo più grandi? Non sono d'accordo. Credo che abbia pagato meno perché era Corona, credo abbia avuto tutta una serie di vantaggi, come l'affidamento in prova, i permessi per frequentare tutta una serie di persone". Fabrizio Corona l'aveva invitata, a modo suo ("Vieni, se hai le palle!"), nella trasmissione andata in onda ieri sera. Proprio ieri sera, l'ultimo scivolone: "Sono anni che vuole il mio corpo e non glielo do". Tornando magari a quel 2012, quando con il suo charme riuscì a conquistare per il favore delle logiche televisive un bacio a stampo a una lanciatissima Selvaggia Lucarelli. È tutto cambiato, purtroppo per l'eroe nazionale. La geopolitica del mondo del gossip ha spostato, come un movimento tellurico, i suoi equilibri. E Selvaggia, ora personaggio di primissimo livello, non è intenzionata a perdonarlo: "Spero che Corona abbia molte prove del fatto che abbia scritto di lui perché rifiutata sessualmente, visto che lo porterò in un luogo a lui familiare: il tribunale".