3 Luglio 2015
11:21

Serena Autieri: “Mai senza mia figlia, la porto anche in tournée”

L’attrice si racconta a “Vero”, spiegando che il suo più grande traguardo è stato raggiunto sul fronte privato: oggi è una moglie e una mamma felice e non si separa mai dalla sua piccola Giulia, che ha 2 anni. In autunno, la Autieri tornerà a interpretare lo spettacolo teatrale che più le ha dato soddisfazioni, “Vacanze romane”, tratto dal celebre capolavoro con Audrey Hepburn.
A cura di Valeria Morini

Sono passati 17 anni da quel 1998 in cui Serena Autieri, già cantante, esordì come attrice nella soap "Un posto al sole", per poi approdare in fiction come "Vento di ponenente" e "L'onore e il rispetto" e in film come "Notte prima degli esami – Oggi" o "Il principe abusivo". Oggi, l'interprete napoletana lavora soprattutto a teatro, con una recente incursione nel doppiaggio: è stata la voce di Elsa nel film d'animazione "Frozen". Nel 2012, inoltre, ha vinto la prima edizione di "Tale e quale show". La Autieri si è recentemente raccontata a "Vero", parlando delle soddisfazione professionali, ma soprattutto del più grande successo della sua vita: la figlia Giulia, nata nel 2013. Rievocando gli ultimi dodici anni della sua carriera, da quando ha debuttato a teatro con "Vacanze romane", ha spiegato:

Il traguardo più grande riguarda il fatto che oggi sono una mamma e una moglie felice, sono un’altra persona e sono cresciuta artisticamente. Allora cominciavo a muovere i primi grandi passi a teatro; ero ancora acerba, ma avevo tanta voglia di imparare e portare a teatro la mia passione per la musica. Non ho mai smesso di studiare e spero che questo si veda, perché un attore non deve mai smettere di lavorare su sé stesso. Mia figlia Giulia verrà sempre con me, come l’anno scorso quando ero in tournée con La sciantosa. Ha due anni e tre mesi, ma chiacchiera già tanto e sta crescendo circondata da stimoli. E dice che la sua mamma canta molto bene! Le piace canticchiare, frequenta il pre-asilo e adora le filastrocche americane. A modo suo, si diverte già con la musica.

Serena Autieri come Audrey Hepburn: torna "Vacanze romane" al Sistina

Serena sta per tornare sul palcoscenico proprio con lo spettacolo che più le ha dato gioie. In autunno, ancora una volta, interpreterà il ruolo della principessina alla scoperta di Roma e dell'amore nella pièce tratta dal celebre capolavoro con Audrey Hepburn, ultimo sodalizio traPietro Garinei e il compositore Armando Trovajoli.

Il Teatro Sistina ha una storia meravigliosa ed è un palco che emoziona ogni volta che si ha la fortuna di calcarlo. Ho dei ricordi bellissimi dei tempi di questa commedia musicale. Vacanze romane ha riscosso un successo straordinario, ma è stato interrotto quando avrebbe potuto ancora girare l’Italia. Il segreto? Le emozioni che è in grado di suscitare. Le persone escono dal teatro col cuore pieno di gioia e di leggerezza e si portano a casa un messaggio importante: le persone si possono amare anche se sono diverse.

Al suo fianco non ci sarà più Massimo Ghini, che ricoprì il ruolo già di Gregory Peck.

Massimo è stato un grande compagno di lavoro, un attore che amo profondamente. In scena, ci hanno detto, siamo una bella coppia. Ma non so ancora chi verrà scelto stavolta. Ho lasciato una parte del mio cuore in questo spettacolo. Per me era un file ancora aperto e quando mi hanno chiamata per propormi il ritorno, ero felicissima, mi è scesa una mezza lacrima. Avevo offerte teatrali più importanti, ma non ci ho pensato mezza volta.

Nell'attesa di tornare con "Vacanze romane", la Autieri si gode le gioie della meternità, come mostrano gli ultimi scatti pubblicati su Instagram.

La gioia vera! I figli…

La gioia vera! I figli…

A post shared by Serena Autieri (@serena_autieri) on

Io e la mia polpetta con lo stesso costume…

Io e la mia polpetta con lo stesso costume…thanks to # @lenatybeachwear

A post shared by Serena Autieri (@serena_autieri) on

Serena Autieri e il perfezionismo:
Serena Autieri e il perfezionismo: "Sono esigente, a volte il corpo mi chiede una tregua"
Orietta Berti: “Mai parlato di pensione da fame, avrò una vecchiaia serena”
Orietta Berti: “Mai parlato di pensione da fame, avrò una vecchiaia serena”
Alessandro Borghese:
Alessandro Borghese: "Ho un figlio che non ho mai visto, da giovane non mi fidanzavo mai"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni