10 Giugno 2012
11:31

Serena Bignami è Miss Padania 2012

Un concorso di bellezza sulla Padania che non esiste e con una Lega al collasso. L’anno scorso vinse Jessica Brugali, etichettata subito come razzista. E su Twitter è già polemica.
A cura di Fabio Giuffrida
miss padania

Ieri sera è andata in onda su Rete 4 la Finalissima del Concorso di bellezza "Miss Padania" giunto alla sua 14° edizione, in un orario davvero improponibile, alle ore 23.50. La vincitrice è Serena Bignami, giovanissima di soli 20 anni, nata a Vizzolo Predabissi e attualmente residente a Lodi Vecchio. Iscritta al concorso dalla madre, studia Scienze linguistiche e letterature straniere, è nata il 5 Agosto, è alta 1.70m e ama viaggiare. Nella presentazione del concorso dice di "avere delle capacità", ma non le specifica, e "vorrebbe dimostrare quello che sa fare". Ancora nessuna intervista è stata pubblicata dai media nazionali: ricordiamo infatti come l'anno scorso fecero scandalo le parole di Jessica Brugali, la bellissima Miss Padania 2011, che attaccò i meridionali ("Non è giusto che partecipino i terroni a Miss Padania. Noi del Nord siamo meno lazzaroni" aveva dichiarato in un'intervista del quotidiano Il Giornale). Dichiarazioni poi smentite, come al solito tutta colpa dei giornalisti. Ma questa fascia non le ha portato grandi occasioni di lavoro, anzi.

La Padania non esiste, quindi di che fascia stiamo parlando? Questo è quello che in tanti si stanno chiedendo, soprattutto su Twitter. Come può esserci ancora un concorso di bellezza su località del tutto inventate? "Domani su Italia 1 Miss Paperopoli" ironizza qualcuno. Un Concorso, con tanto di giuria (e Jo Squillo in prima linea) e 87 aspiranti Miss nelle fasi eliminatorie e 24 nella Finalissima, che è stato presentato da Marco Columbro, l'anno scorso invece alla guida c'era Marco Balestri, che quest'anno dunque non ha potuto incoronare la nuova Miss. Chissà quali fossero gli animi degli organizzatori dopo i recenti scandali nella Lega, polverone alzato inizialmente dall'autista di Renzo Bossi, Alessandro Marmello. Lauree, diplomi, Porsche, tutti lussi a spese degli elettori, coi soldi del finanziamento pubblico ai partiti.

Confusione nella ricerca di notizie su Miss Padania, difficilissimo è stato addirittura rintracciare il nome della vincitrice, Serena Bignami. Miss Milano Cinema è invece Claudia Spadaccini. Tra balletti e canzoni, si è distinto anche il comico Pucci con una satira che ha sottolineato ancora una volta la differenza Nord-Sud. All'indomani della finalissima sulla pagina Facebook del Concorso nessun cenno sulla vincitrice, si parla addirittura delle selezioni per l'edizione 2013, ma niente su Miss Padania 2012. Sul sito ufficiale della manifestazione neppure, anzi: in primissima pagina c'è soltanto il promo della Finalissima su Rete 4, tra l'altro già andata in onda ieri sera. Impossibile rintracciare i dati auditel di Miss Padania che non vengono riportati dai principali mezzi d'informazione sul web.

Le critiche sono tutte su Twitter, dove gli utenti cinguettano ironicamente: "L'anno prossimo mi candido a Mister La Terra di Mezzo 2013", "Miss Padania, la bellezza dei finanziamenti pubblici", "Che bello essere Miss di una cosa che non esiste", "Marco Columbro, mito della mia infanzia, andato completamente distrutto" e "Più guardo Miss Padania più rimpiango le miss italiane".

Ritiri e clamorose sviste alla vigilia di Miss Italia 2012
Ritiri e clamorose sviste alla vigilia di Miss Italia 2012
Jessica Brugali è Miss Padania 2011 ma non ricorda di esserlo
Jessica Brugali è Miss Padania 2011 ma non ricorda di esserlo
Le 101 finaliste di Miss Italia 2012
Le 101 finaliste di Miss Italia 2012
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni