Non dovesse bastare tutto il caos generato dal matrimonio "rimandato" di Pamela Prati e del fantomatico Mark Caltagirone, Eliana Michelazzo adesso se la prende anche con la sintassi e con la grammatica. In una Instagram Stories, subito dopo la puntata andata in onda ieri 8 marzo di "Live – Non è la D'Urso", l'agente della Aicos si mostra con Pamela Prati e ironizza su quanto visto e detto durante il talk show condotto da Barbara D'Urso: "Ma ti sto plagiando? Ti plagio. Dove vai? Ti devi vestire come dico io". Poi se la prende con gli italiani (e con l'italiano!): "Ma quante stronzate dicete?!". 

Dicete è un latinismo

In fondo, "dicete" non è che la coniugazione del verbo "dicere". Nella Divina Commedia ne abbiamo a bizzeffe di "dicere", tanto per dire, appunto: "onde non si dee dicere vero filosofo alcuno". Ma, citiamo Treccani, e troviamo che dìcere è "la forma anteriore dell'infinito del verbo dire che riproduce la forma lat. dicĕre e il cui tema si conserva nelle forme della coniugazione dicevo, dicessi, ecc.". È comunque d'uso popolare-dialettale in numerose regioni del centro e del sud Italia.

Il caso Prati-Caltagirone, tutte le novità

Interessanti i risvolti della puntata di "Live – Non è la D'Urso" andata in onda ieri su Canale 5. Alla presenza di un parterre di ospiti d'eccezione, da Elenoire Casalegno a Roberto D'Agostino, da Giovanni Ciacci a Monica Setta, la redazione di Barbara D'Urso ha mostrato un servizio interessante. Hanno fatto analizzare la telefonata di Mark Caltagirone della scorsa settimana e hanno scoperto che la voce è stata camuffata in maniera artigianale, senza l'ausilio di alcuna applicazione. È stata poi mostrata una foto di Pamela Prati con Mark Caltagirone, che sarebbe stata scattata dal paparazzo Maurizio Sorge. Secondo quanto dichiara il paparazzo a Fanpage.it, lo scatto non sarebbe affatto frutto di una sua paparazzata. Sarebbe stata Pamela Perricciolo, agente di Pamela Prati, a fargli avere quella foto.