Reduce da una battaglia vinta contro il cancro al seno, l’attrice Shannen Doherty ha fatto sapere sui social di avere ripetuto gli esami di controllo previsti e di avere purtroppo riscontrato l’aumento del valore di un marcatore tumorale. Lei stessa specifica che potrebbe anche non voler dire niente, e si dice serena in attesa di approfondire i controlli previsti:

Un marcatore tumorale è basso, l’altro è elevato. Vuol dire semplicemente che mi devo tenere monitorata e mi devo sottoporre a un altro test. Anche dopo questa notizia resto positiva e faccio un punto sulla mia vita. Mettere le cose in prospettiva aiuta sempre così come ricordare cosa si è imparato dall’esperienza del cancro. E qualche volta ho bisogno di una rinfrescata di memoria. Come ho già detto altre volte il cancro cambia la vita in un modo che nessuno può immaginare prima. In ogni caso il livello elevato del marcatore può essere per un sacco di motivi. Oh, e la vitamina D, ho bisogno di più di quella anche.

https://www.instagram.com/p/BhIp5GAh1Jm/?taken-by=theshando

Che cosa sono i markers tumorali

L’aumento di un marcatore, o markers, tumorale potrebbe non dipendere esclusivamente dalla presenza di un cancro. I marcatori tumorali sono proteine, ormoni o altre sostanze biologiche che vengono prodotte dall’organismo o da un tessuto canceroso in risposta ad alcuni tipi di neoplasia. Alcuni tra essi sono specificamente collegati a un organo, e quindi aiutano a riscontrare con tempestività la presenza di eventuali lesioni cancerose. Un aumento di tali valori può non significare necessariamente l’insorgenza di un cancro nel paziente che effettua l’esame.

La lotta di Shannen Doherty

Shannen Doherty ha già sconfitto un cancro al seno. L’ex Brenda di Beverly Hills 90210 ha documentato la sua battaglia sui social network, incoraggiando ogni giorni milioni di persone malate nel mondo. Nell’aprile del 2017 ha annunciato che il cancro del quale si era ammalata era in remissione, permettendo ai suoi fan e ai suoi familiari di tirare un sospiro di sollievo. Da allora l’attrice si occupa attivamente di ricerca, un ambito all’interno del quale è attiva in prima persona. “La malattia mi ha aiutato a vedere la vita da un’altra prospettiva” ha raccontato la Doherty, pronta a dare battaglia per sé stessa e per gli ammalati con i quali ha condiviso la diagnosi.