Simona Tagli, a diversi anni di distanza dal momento in cui ha deciso di abbandonare la televisione, confessa di avere abbracciato il buddismo e di avere fatto voto di castità. L’ex volto del Drive In racconta al settimanale Nuovo che la decisione di rinunciare al sesso sarebbe stata maturata all’interno di un contesto privato e delicato, qualcosa al quale preferisce non dar voce: “Non c’entra nulla. Sono casta da dieci anni per un voto alla Madonna di Lourdes, legato a una cosa per me molto importante, ma di cui preferisco non parlare. Posso solo dire che non è ancora sciolto”.

La scelta di abbracciare il buddismo

Sarebbero stati degli amici, di recente, ad avvicinare la Tagli al buddismo: “Ne sentivo parlare da tempo ma sono stati due miei amici a farmi avvicinare a questo mondo negli ultimi mesi. Nel buddismo c’è un’idea molto bella, quella di essere felici qui e ora: una filosofia di vita che trasmette pace e serenità e che ti aiuta nella centratura del tuo io”. Una scelta di vita, dunque, più che un percorso di fede.

Simona Tagli ha aperto un salone di bellezza

Volto della televisione degli anni 80 e 90, Simona ha lasciato la tv già da anni. Nel 2011 ha scelto di aprire un salone di bellezza a Milano, scelta che le ha consentito di mettere a frutto l’esperienza accumulato nel settore della cura dell’immagine: “È stata una scelta che ho fatto anche per star più vicina a mia famiglia, non trascurando la mia passione per la bellezza: occuparmi di quella degli altri mi dà grande soddisfazione”. A distanza di 8 anni da quel momento, non se ne è ancora pentita. A motivarla anche il fatto di non avere mai trovato, nel suo precedente settore, legami importanti che trascendessero la sfera professionale: “Nello spettacolo l'amicizia vera, quella profonda, non esiste. E nemmeno la cavalleria: non ho mai incontrato un uomo che mi abbia ceduto il passo. Lo spettacolo è un mondo dove si combatte”.