1.712 CONDIVISIONI
28 Settembre 2021
18:53

Simona Ventura: “Per anni mi hanno detto che fossi una drogata, una calunnia per cui ho sofferto”

Simona Ventura è una delle conduttrici più amate della tv che tra poco tornerà sul piccolo schermo con Paola Perego con il format “CitofonareRai2”. In anni di carriera, però, non sono mancate le critiche che, spesso, le hanno procurato non poca sofferenza. Eppure la sua presenza in televisione è stata segnata da programmi che sono ancora ben saldi nell’immaginario comune.
A cura di Ilaria Costabile
1.712 CONDIVISIONI

Simona Ventura è una delle grandi protagoniste della televisione, ed è qui che è maturata diventando il volto di programmi televisivi che ancora oggi popolano il piccolo schermo e che hanno segnato la sua carriera e l'immaginario del pubblico. Dopo l'esperienza da regista a Venezia, tra poco tornerà in tv con il format CitofonareRai2, insieme a Paola Perego, tutte le domeniche, la mattina. In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, si è raccontata, attraversando gli anni d'oro della sua carriera e rivelando che, pur essendo tra le conduttrici più amate, non sono mancati gli attacchi di chi ha avuto da ridire sulla sua persona, procurandole non poche sofferenze.

Le bugie sull'uso di droga

Essere dei personaggi famosi porta con sé una serie di compromessi, di sfide quotidiane, soprattutto quando si è volti noti del piccolo schermo, e anche Simona Ventura ha dovuto sopportare che sul suo conto si dicessero tante cose, spesso non vere. Tra le bugie e i finti gossip che spesso ruotano attorno a personaggi in vista, ce n'è stata una che è stata particolarmente dolorosa da mandare giù l'ha raccontata sulle pagine del quotidiano: "L’accusa più vigliacca che mi hanno fatto? Di essermi drogata. Per anni ho fatto l’esame del capello. Questa calunnia era talmente dominante sui giornali che mi sono detta: ora con il primo che ci riprova mi rifaccio casa”.

Volto di programmi iconici

Quando si parla di Simona Ventura ci sono alcune trasmissioni che non possono non essere nominate e sono passate alla storia, come è solita raccontare lei stessa che di debutti televisivi ne ha fatti davvero tanti. La conduttrice, infatti, rivela che in questo suo continuo cambiare registro ha assecondato molto la sua indole, dichiarando di essere arrivata a quei posti sempre da sola e mai per imposizioni dall'alto:

Le mie trasmissioni simbolo? Quelli che il calcio, L’Isola dei Famosi e Le Iene. Sono programmi in cui sono stata la prima donna. Ho sempre scelto la strada più difficile e posso dire con orgoglio di non essere mai stata imposta da qualcuno. […] Siccome mi annoio facilmente, quando non mi diverto più me ne vado. L’ultimo che mi ha divertita e fatto anche tenerezza è Temptation Island Vip: io non lo farei mai come concorrente! Quelli che il calcio cambiava ogni domenica, non rischiavo di annoiarmi. L’Isola dei Famosi non era mai uguale al copione, e a me piaceva cavalcare l’imprevisto.

A coloro, poi, che la vorrebbero di nuovo al timone de L'Isola dei Famosi, la Ventura risponde che ha fatto quell'esperienza quando era giusto che la facesse: "Fare un reality ora non è la stessa cosa, ci sono ritmi diversi, il pubblico è abituato ad altro".

1.712 CONDIVISIONI
Simona Ventura sulla morte di Galeazzi: "Non me l'aspettavo, quando l'ho sentito era in ripresa"
Simona Ventura sulla morte di Galeazzi: "Non me l'aspettavo, quando l'ho sentito era in ripresa"
Simona Ventura in concorso al Festival di Venezia: "Racconto la costruzione dell'ospedale a Bergamo"
Simona Ventura in concorso al Festival di Venezia: "Racconto la costruzione dell'ospedale a Bergamo"
Simona Ventura censurata su Instagram: "Era un messaggio di solidarietà per Greta Beccaglia"
Simona Ventura censurata su Instagram: "Era un messaggio di solidarietà per Greta Beccaglia"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni