84 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Stefania Orlando a favore del DDL Zan e pronta a lottare per la comunità LGBTQ: il discorso al Pride

Stefania Orlando è intervenuta al Padova Pride Village. La showgirl, che da sempre è al fianco della comunità LGBTQ, ha rimarcato quanto sia importante che il DDL Zan diventi realtà. Poi ha aggiunto: “Vogliamo vivere in un paese civile dove possiamo essere noi stessi e amare chi vogliamo senza la paura di essere giudicati, offesi o ancor peggio aggrediti”.
A cura di Daniela Seclì
84 CONDIVISIONI
Immagine

Stefania Orlando si è sempre battuta per i diritti della comunità LGBTQ. La showgirl ed ex concorrente del Grande Fratello Vip ha ribadito la sua posizione al Padova Pride Village. Innanzitutto ha rimarcato quanto sia importante che il DDL Zan diventi realtà, poi ha avuto parole bellissime per la comunità LGBTQ, spiegando che le loro battaglie devono essere quelle di tutti.

Il discorso di Stefania Orlando al Padova Pride

Immagine

Stefania Orlando, al Padova Pride Village, ha preso la parola per spiegare che lei ha sempre condiviso le battaglie dei membri della comunità LGBTQ e ritiene che non debbano sentirsi soli perché ogni paese civile ha il dovere di combattere al loro fianco e appoggiare la loro richiesta di vedere riconosciuti i loro diritti:

"Oggi sono qui, ma io sono con voi da anni, lo sapete. Io marcio con voi da anni per le vostre battaglie, per i vostri diritti che sono anche i nostri, attenzione. Perché certe battaglie sono di tutte le persone di buonsenso che vogliono vivere in un paese civile, in un paese dove possiamo essere noi stessi, dove possiamo amare chi vogliamo senza la paura di essere giudicati, offesi o ancor peggio aggrediti. Quindi sono le battaglie di tutti, questo è da sottolineare. Adesso speriamo che anche il DDL Zan possa diventare realtà”.

La showgirl lotta al fianco della comunità LGBTQ

Immagine

Anche su Instagram, Stefania Orlando ha spiegato che sarà sempre dalla parte delle persone vere, che non si nascondono dietro a una maschera. Coloro che devono vergognarsi sono gli ipocriti. La showgirl, infine, ha sottolineato come nessuno debba vedersi costretto a rinunciare alla sua identità per paura di non essere accettato:

"Mi è sempre piaciuto stare in mezzo alle persone, quelle vere che non si nascondono dietro una maschera, che sono fiere di essere come sono senza bisogno di fingersi migliori o di omologarsi alle convenzioni sociali o al finto perbenismo solo per essere accettate. Sono gli ipocriti che devono essere smascherati, le persone vere non hanno nulla da nascondere e nulla di cui vergognarsi. C’è un orgoglio dentro ognuno di noi, l’orgoglio di non accettare nessun compromesso che possa vietarci di essere come siamo! Senza se e senza ma, siamo favolosi".

84 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views