L'attrice Stefania Rocca ha sposato Carlo Capasa, grande amore della sua vita e padre dei suoi figli Leone Ariele e Zeno. Un matrimonio celebrato a New York, in gran segreto e lontano da occhi indiscreti, senza annunci né festeggiamenti in grande stile, con appena tre invitati. Peccato che la notizia non sia proprio di primo pelo: le nozze sono state celebrate… oltre tre anni fa, ma la Rocca ha deciso di confessare tutto solo oggi. La rivelazione è arrivata tramite il magazine "Intimità":

Sì… non l’ho mai rivelato, ma è così. Tutti e due, per la verità, eravamo un po’ restii a sposarci, siamo entrambi anticonformisti e l’idea di seguire certe tappe quasi obbligate un po’ ci infastidiva, infatti ci abbiamo messo parecchio prima di deciderci, i bambini erano già grandi. È avvenuto 3 anni e mezzo fa. Ci trovavamo a New York e Carlo mi ha detto “E se ci sposassimo qui, che facciamo tutto in fretta? Solo io e te?”. E così è stato. C’erano solo Leone, Zeno e mia cognata che vive a New York e che ci ha fatto da testimone. Ancora ora mi sembra impossibile! Ho sempre avuto paura del matrimonio: i miei genitori si sono separati e un sacco di amici, anche. Carlo mi ha fatto però passare questa paura… Il fatto di esserci sposati in modo così intimo è stato salvifico per me: una cerimonia con tanta gente mi avrebbe fatto venire l’ansia. Non mi piace essere al centro dell’attenzione, nella vita preferisco anzi mimetizzarmi.

Chi è Carlo Capasa, marito di Stefania Rocca

46 anni il prossimo 23 aprile, Stefania Rocca è una delle antidive più schive e forse sottovalutate, del grande e piccolo schermo italiano. L'abbiamo vista recentemente in "Mamma o papà?" e sarà presto nella fiction "Di padre in figlia". Lei e Capasa, presidente della Camera nazionale della moda, sono insieme dal 2005. I figli Leone e Zeno sono nati rispettivamente nel 2007 e nel 2010. Sempre in merito alle nozze, la Rocca ha raccontato un divertente aneddoto: "Leone però è rimasto deluso dal mio look di quel giorno, s’immaginava la classica sposa col vestito bianco vaporoso, con il velo, una sorta di principessa che forse avrà visto nei cartoni animati, e invece… Avevo una gonna stretta, al ginocchio, ero vestita… normale. La cosa carina è stato che sulla torta che abbiamo comprato per festeggiare, siccome non c’erano i classici sposini, Leone e Zeno hanno messo Batman e Catwoman. “Altrimenti”, hanno detto, “che torta nuziale è?”. La verità è che in quel periodo giocavano con quei supereroi e avevano in tasca i pupazzetti".