"Alessia Marcuzzi non la racconta giusta". Striscia la Notizia continua ad attaccare la conduttrice del reality show anche nell'ultima puntata, a conferma del fatto che qualcosa si è rotto tra la produzione e Mediaset. Un accanimento, quello da parte del programma di Antonio Ricci, che è stato continuo e che ha finito per pregiudicare il normale e regolare svolgimento dello show, minando anche la tranquillità psicologica della stessa conduttrice, accusata di insabbiamento fino alla fine.

Contestate le parole di Alessia a Verissimo

Sono state contestate le parole di Alessia Marcuzzi a "Verissimo", l'intervista rilasciata a Silvia Toffanin è stata contestata nei suoi due punti principali. Il primo in riferimento agli attacchi sulla vodka bevuta dietro le quinte: "Hanno detto a mia figlia che sono una ubriacona". Striscia sostiene che la voce si è sparsa dopo la story instagram di Mara Venier.

La prossima volta prima di sparare panzane vai a rivederti. La menzogna è acrobatica. Prima Alessia incolpa i social e la televisione, poi ringrazia la Venier mentre sappiamo bene che è stata lei a rivelare delle alzate di gomito.

Ricordiamo poi che la Marcuzzi ha quindi commentato l'attacco rivolto a Eva Henger nel corso dell'ottava puntata riconoscendo il gesto impulsivo e dicendosi pronta a chiarire. Intanto la Henger ricordiamo che ha dichiarato che la Marcuzzi le avrebbe negato un abbraccio durante la diretta della finale, rimandando ogni possibile chiarimento a dopo l'Isola.

Mi sono fidata di quello che mi hanno detto? Le prove non le hanno mai trovate? Le prove non dovevano essere cercate perché erano già lì, le ha fornite Monte in diretta in quella prima puntata.

Insomma, anche a poche ore dal gran finale di questa contestatissima Isola Dei Famosi, quelli di "Striscia la Notizia" non danno tregua ad Alessia Marcuzzi.

La rabbia dei telespettatori

Anche i telespettatori non hanno gradito l'atteggiamento del programma di Antonio Ricci. Su twitter, infatti, possiamo leggere diverse critiche nei confronti del tg satirico.