Fanpage.it ha raggiunto Giuliano Giuliani, ex volto storico del trono over di Uomini e Donne, a pochi giorni dalla morte di Rocco Di Perna, altro ex protagonista del parterre maschile. L’uomo è morto suicida il 14 ottobre scorso, lanciandosi dal balcone della sua abitazione a Stornarella, in provincia di Foggia. Ignote le ragioni del terribile gesto che ha spento la sua vita. Di Perna aveva 78 anni e soffriva di un profondo malessere.

La lotta contro la depressione

Giuliano racconta di avere appreso che l’ex collega soffriva di depressione. Lo ricorda come un uomo chiuso, sempre molto schivo e riservato: “Rocco Di Perna si è suicidato nel pomeriggio e  io sono stato avvertito la sera stessa da un suo compaesano. Ho saputo che si è buttato dal balcone perché vittima di una forte depressione. Non era solo, viveva vicino ad alcuni familiari ai quali avrebbe potuto chiedere aiuto. È sempre stato molto riservato. Me lo ricordo quando veniva a Uomini e Donne nel 2013, eravamo seduti vicini, in prima fila. È sempre stato tranquillo, molto riservato. Parlava poco ed era di carattere chiuso”.

Le accuse alla redazione di Uomini e Donne

Giuliano punta il dito contro la redazione di Uomini e Donne, colpevole a suo dire di fabbricare personaggi di un certa età per poi smettere di seguirli una volta spente le telecamere: “Partecipare a un programma come Uomini e Donne può favorire l’insorgere di un malessere. La redazione, una volta che ti ha usato e poi ti ha buttato via, non ti segue. E invece ci sono persone che sono fragili, io stesso sono stato male per anni. Può essere che Rocco sia stato male anche per questo. La televisione rovina le persone fragili”.

Sostiene non ci sarà alcun filmato di ricordo

Infine, Giuliano sostiene non ci sarà alcun filmato commemorativo dedicato a Rocco. Racconta di avere contattato la redazione del programma per comunicare la notizia del decesso. La risposta ricevuta lo avrebbe lasciato deluso: “La trasmissione non lo ricorderà, né con un filmato né in un altro modo. Ho trasmesso le notizie sulla sua morte alla redazione e mi è stato risposto che ‘non c’è niente da fare, non ci resta che pregare’. Non realizzeranno alcun filmato, come non lo hanno fatto in passato. Gli avevo scritto proponendogli di dedicare qualche minuto della trasmissione alle vecchie glorie del trono over, uno per puntata, invece di dedicare tanto tempo a quello schifo di Gemma Galgani. Non ho mai ricevuto risposta”.