video suggerito
video suggerito

Tina Cipollari dice sì al Trono Gay di Uomini e Donne

Tina Cipollari, storica opinionista di “Uomini e Donne”, esce allo scoperto circa la possibilità di un “Trono Gay” per lo show di Maria De Filippi: “Crediamoci, perché nulla è impossibile”.
A cura di G.D.
1.008 CONDIVISIONI
Immagine

Non è una candidatura a "madrina", ma poco ci manca. Tina Cipollari, storica opinionista di "Uomini e Donne", esce allo scoperto circa la possibilità di un "Trono Gay" per lo show di Maria De Filippi. Le ipotesi e le possibilità che si possa creare uno show tutto "arcobaleno" sono più che credibili, se ne parla da tempo del resto e già nel 2012 ci hanno provato a Napoli, dove una rete locale tentò l'esperimento con "Made in Love" condotto dall'ex Gf Lina Carcuro, da considerarsi un insuccesso solo per l'insufficiente forza della distribuzione. Un prodotto brandizzato "Uomini e Donne", invece, avrebbe un ventaglio di probabilità di successo molto più alto. Se ne parla insomma, e Tina Cipollari non ci tiene a recitare il ruolo della guastafeste, per questa volta.

Madrina dell'evento "Nomophobia – Be what you want", la vamp di U&D ha spiegato:

La società sta cambiando. L'articolo 2 della Dichiarazione dei Diritti Universali dell'Uomo ricorda che tutti gli individui nascono uguali nei diritti. L'uguaglianza non è l'obiettivo da raggiungere, ma la base da cui partono tutti i nostri diritti. Io mi sono sposata e non capisco per quale motivo due persone che si amano non possano farlo. L'amore è universale, non ha sesso e non ha età.

Ecco perché si è detta a favore della possibilità di un trono gay a "Uomini e Donne":

Crediamoci, perché nulla è impossibile.

Una sensibile novità nel talent, una vera e propria rivoluzione, che forse contribuirebbe a dare allo show una luce nuova, diversa da quella solita e ormai stereotipata. Del resto, cambiano i protagonisti, i tronisti e le corteggiatrici, e viceversa, ma la solfa resta sempre la stessa. Se Maria De Filippi e i suoi autori dovessero prendere in considerazione la cosa, si tratterebbe di un'apertura storica, inedita nel mondo della televisione generalista.

1.008 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views