Sta suscitando non poche polemiche il post pubblicato in queste ore dal noto influencer Tommaso Zorzi. Il 21enne ha voluto rendere noto attraverso il suo profilo Instagram un messaggio privato ricevuto dalla mamma di un ragazzo omosessuale.

Il duro messaggio inviato a Tommaso Zorzi

L'ex protagonista di "Riccanza", il reality di Mtv sulla vita dei figli di papà, ha voluto "denunciare" il messaggio arrivato da una donna che lo accusa di aver influenzato l'orientamento sessuale del giovane fan:

Buongiorno, sono la mamma di …..(un suo accanito seguace) che da quando ha iniziato a seguirla è completamente cambiato. Per colpa sua mio figlio è diventato omosessuale, in quanto lei sponsorizza apertamente questo stile di vita deviato e contro natura. Non ha una coscienza? Non si rende conto del danno che fa ai ragazzini che la seguono? Si faccia un esame di coscienza e si vergogni. Rovinare le famiglie in questo modo.

La risposta dell'influencer

Ovviamente il post in questione ha scatenato una serie di commenti e sollevato un'accesissima discussione. L'influencer, attraverso una Instagram Story, ha anche deciso di commentare quanto accaduto non risparmiando alcuna critica alla donna:

Dovrebbe lei impiegare il tempo a fare altro, tipo fare un esame di coscienza così come ha consigliato a me. Se solo lo facesse forse inizierebbe a capire la grandezza delle stronzate che sta dicendo. Lei mi parla di natura, io credo che sia più contro natura una mamma che smette di volere bene a un figlio per il suo orientamento sessuale. E se suo figlio ha trovato in me e non in lei la forza di urlare al mondo di essere gay, forse dovrebbe farsi qualche domanda su che tipo di mamma è stata per lui.

Il rapporto con Aurora Ramazzotti

Al 23enne Tommaso Zorzi è stato attribuito in passato un flirt con la figlia di Michelle Hunziker Aurora Ramazzotti. Un pettegolezzo che però è stato smentito dai due che hanno dichiarato di essere solo grandi amici. L'influencer è reduce da una storia d'amore con il fotografo e videomaker Marco Ferrero.

Italia, 2019.

A post shared by Tommaso Zorzi (@tommasozorzi) on