Scandalo al sole dei social. Tra Karina Cascella e Rosa Perrotta stanno volando stracci dai rispettivi profili Instagram. La ex tronista ed ex isolana avrebbe condiviso un pensiero su Karina Cascella, lei non ha gradito e la Perrotta ha poi controrisposto: "Peccato che vengano da chi ha costruito una carriera sull'insulto e sulla cattiveria". Karina Cascella ha quindi replicato per le rime con un video personale via stories, successivamente sostituito con uno screen: "Sapete cosa è giusto fare? Smettere di fare pubblicità alla gente gratis. Quindi stop". 

La risposta di Karina Cascella

Le due non si menzionano mai direttamente, ma i riferimenti appaiono abbastanza espliciti. La stessa Karina Cascella non menziona mai Rosa Perrotta, ma si rivolge a lei parlando come "una che è venuta un paio di volte a Domenica Live:

Mi hanno inviato un direct, perché pare che un sito abbia scritto qualcosa sul fatto che io abbia difeso Costanza Caracciolo ieri, con un commento di una che è venuta un paio di volte a Domenica Live. Quando questa ragazza qui è venuta a Domenica Live era stata invitata sul talk della chirurgia estetica, avendo rifatto lei ovviamente parecchie cose nel viso, e io non ho fatto altro che dirglielo. E adesso leggo che scrive che io sulla cattiveria c’ho costruito una carriera. Adesso io vi faccio una domanda: secondo voi dire un dato oggettivo, cioè che lei ha rifatto tante cose del viso, è cattiveria o è dire solo ed esclusivamente ciò che è innegabile? Perché è innegabile. Ci sono le foto del prima e del dopo e sembra un’altra persona. Non è difendibile. Lei è palesemente rifatta,  ha rifatto a destra e a manca.

Karina Cascella dice "le cose in faccia", come sempre. Pertanto, "non può essere definita come cattiveria". Puntuale come sempre, la fervida opinionista lancia la sua stoccata finale.

Dire le cose in faccia non può essere definita cattiveria. Sto solo riportando un dato oggettivo, che ha toccato certe cose del viso si vede, lo vedono tutti. Tranne i ciechi lo vedono tutti. Tu invece va a commentare un post dove nessuno ti ha chiamato. In questo caso nessuno le ha chiesto un parere, perché non lo sta facendo nelle vesti di opinionista, però si scomoda, va a commentare e mi definisce cattiva. Questa è un’offesa, non la mia. C’è una piccola differenza