Il trono gay di "Uomini e Donne" diventerà una realtà a partire da settembre 2016. Maria De Filippi lo ha annunciato al settimanale "Chi": "È una certezza. Il trono dei ragazzi si incastra in meccanismi dove, a volte, l'amore passa in secondo piano. Ma a settembre spariglio le carte. […] Ho in mente da tempo di voler fare il trono gay. Non cerco lo scandalo, ma la normalità di un amore vissuto nella sua piena quotidianità. Anche a C'è posta per te abbiamo trattato storie con ragazzi dello stesso sesso che si amano e ho visto che il pubblico ha apprezzato la ‘normalità' dell'argomento".

"Novella 2000" ha contattato Vladimir Luxuria per chiederle un commento sul trono gay di "Uomini e Donne 2016". La presentatrice ha spiegato di aver assistito di recente ad una puntata di "C'è posta per te" che ha visto protagonista una coppia omosessuale e di aver apprezzato il modo in cui la vicenda è stata trattata:

"Il tutto trattato senza trasgressione, senza morbosità, senza sensazionalismo e, soprattutto,  con molto tatto. Inoltre,  la sensibilità di Maria De Filippi sarà la giusta chiave per parlare di un tronista gay ponendo l’attenzione sui sentimenti e sull’amore in generale a prescindere dall’orientamento sessuale.”

Ha ricordato, inoltre, che Maurizio Costanzo è stato uno dei primi a parlare dell'omosessualità in tv e dunque, non la sorprende la scelta di Maria De Filippi. Infine, ha concluso:

"Secondo me il trono gay sarà un vero successo e il successo sarà dato proprio dalla forza dei sentimenti se poi Maria ci mette un bel fusto tutto muscoli diventerà anche l’idolo delle donne".