Sarebbe davvero arrivato il momento di uscire dalla logica secondo la quale un personaggio famoso debba essere costretto a subire in silenzio le frustrazioni degli haters solo perché popolare. Lo stanno imparando, talvolta a proprie spese, una parte di quanti sui social innescano ogni giorno insensate campagne di odio, per poi ritrovarsi essi stessi additati per la poca sensibilità dimostrata una volta che il personaggio noto in questione decide di rispondere per le rime. È accaduto ad Aurora Ramazzotti, figlia di Eros e Michelle Hunziiker, che di fronte al commento impietoso ricevuto dall’ennesimo odiatore seriale, ha deciso di rendere pubblico il messaggio ricevuto, per poi rispondere alla critica. E lo ha fatto avendo la delicatezza di rimuovere nome e cognome dell'autore, per impedire che fosse identificato e diventasse eventualmente egli stesso vittima di una shitstorm.

La risposta: “Meglio brutti fuori o brutti dentro?”

Tua madre così bella, tuo padre è bello, i tuoi fratelli bellissimi e tu così brutta”, si legge nel testo del messaggio ricevuto in privato da Aurora in risposta a una Instagram story, dove peraltro la figlia d’arte compare senza trucco e bellissima. Intercettato il messaggio, la giovane influencer ha deciso di rispondere per le rime e non nello stesso modo violento utilizzato dal suo odiatore. “Meglio essere brutti fuori o brutti dentro?”, è stata la replica concisa ma efficace della giovane. Un modo per sottolineare, senza scadere nel cattivo gusto, che non è lei quella a doversi porre il problema.

I messaggi positivi di Aurora Ramazzotti, figlia d’arte da 2 milioni di follower

La replica pacata all’hater non è l’unico messaggio positivo che Aurora abbia mai lanciato via Instagram. Seguita da una platea di 2 milioni di follower, la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker si impegna quotidianamente affinché si faccia dei social network un uso responsabile e consapevole. Lo dimostra, ad esempio, una foto scattata a luglio e pubblicata senza alcuna modifica. La pelle imperfetta, comune alla stragrande maggioranza delle giovanissime, era servita alla figlia d’arte a lanciare un messaggio di body positivity poi diventato virale. Centinaia, a partire da quel momento, sono state le giovani donne che hanno seguito il suo esempio.