Si allunga, ed è destinata ad allungarsi ancora, la lista dei personaggi famosi che si sono detti disposti a vaccinarsi contro il Covid in diretta tv, un modo per incoraggiare la popolazione a sottoporsi con serenità al vaccino, in Italia a partire dal 27 dicembre. “Certo che sono favorevole al vaccino contro il Covid. Non solo: lo farei in diretta assieme a mia figlia e ai miei nipoti, in modo da coinvolgere tutte le generazioni”, ha dichiarato Lino Banfi all’Adnkronos. Il celebre attore non solo intende sottoporsi al vaccino ma si è detto disponibile a una somministrazione “pubblica” insieme ai suoi familiari: “Aspetterei anche qualche mese, finché fosse disponibile per i più piccoli, pur di farlo tutti insieme: sarebbe un messaggio importante da dare a ogni classe d'età. In generale, sono favorevole ai vaccini: sono trent'anni che io e mia moglie facciamo quello contro l'influenza e da quest'anno faccio anche quello, forse poco conosciuto, contro la polmonite”.

Iva Zanicchi: “Non bisogna avere paura, io lo farò”

Alle dichiarazioni del comico 84enne si aggiungono quelle di Iva Zanicchi, che a causa del Covid è stata ricoverata e ha perso suo fratello:Nonostante il coronavirus sto tra la gente. Noto che ha un po’ di timore per quello che è stato detto e disdetto in questo ultimo anno. E invece non bisogna averlo e io se posso fare il vaccino in televisione lo faccio per questa ragione. Se posso essere utile lo farei con molto piacere”. Secondo la cantante, le persone hanno paura e poca fiducia ma “io lo farei assolutamente e invito tutti a pensarci bene e a farlo. La gente è un po’ frastornata, diciamo la verità. Non sa bene cosa fare, troppe volte ci hanno detto delle cose per poi smentirle il giorno dopo. Ma il vaccino potrebbe essere la salvezza. È vero che c’è stato un tempo brevissimo per testarlo, ma io penso che funzioni, non saranno così incoscienti da buttarlo sul mercato”. Il Covid, Iva lo ha sofferto da vicino e sa quanto questa malattia possa essere drammatica: “Io ho avuto sulla mia pelle il Covid. Mio fratello è entrato con le sue gambe all’ospedale, sembrava una cosa da nulla. Non l’abbiamo più visto né durante né dopo”.

Renzo Arbore: “Sono pronto a fare da testimonial”

Anche Renzo Arbore, 83 anni, è pronto a dare il suo contributo: “Sono pronto a fare il vaccino personalmente e anche a fare da testimonial in diretta video.È una cosa importantissima. È una conquista della scienza. Sto leggendo tutto. Bisogna farlo e bisogna convincere anche i no vax a farlo. Cercherò anche di fare qualche sorpresa su questo tema sul mio canale”.