Valeria Marini, ma che combini? La showgirl per eccellenza della televisione italiana ha partecipato alla puntata "Caduta libera" del 7 settembre, interamente dedicata alla memoria di Mike Bongiorno per il decennale dalla morte. Tanti i volti vicini a Mike che hanno partecipato al gioco, da Miriana Trevisan a Susanna Messaggio: tra questi, anche la Marini, che con Bongiorno e Piero Chiambretti condusse una storica edizione del Festival di Sanremo nel 1997. La soubrette "stellare" non si è fatta mancare un selfie con il conduttore Gerry Scotti che ha pubblicato sul suo Instagram. Peccato che la mania dei filtri-bellezza le sia un po' sfuggita di mano.

Il commento di Alfonso Signorini

L'effetto "ringiovanimento" creato sul volto dei due, specialmente Scotti, è involontariamente ridicolo. Immediati i commenti ironici e canzonatori degli utenti. Tra questi, si legge anche quello postato da Alfonso Signorini, direttore del magazine Chi e prossimo conduttore del Grande Fratello Vip, nonché grande amico della Valeriona nazionale: “Adoro Valeria Marini che a furia di usare filtri ha trasformato Gerry Scotti in Renato Balestra! Vale Forever”.

Quando si esagera con i filtri

L'utilizzo degli accorgimenti digitali per migliorarsi nelle foto è ormai una "mania", che spesso ottiene l'effetto opposto. Produce persino degenerazioni, come l'allarmante aumento di chi si sottopone a interventi di chirurgia estetica per avere il viso come nei filtri social. Ci sono poi giochini e mode passeggere, come l'applicazione FaceApp che "invecchia" per finta i lineamenti. Tutte le star, nessuna esclusa, utilizzano dosi massicce di Photoshop per correggere difetti, eliminare imperfezioni, apparire il più belle possibile. Anche a rischio di rasentare l'inverosimiglianza.