È una vicenda amara, non ancora risolta, quella che Valeria Marini racconta in un’intervista al settimanale Oggi. Riguarda la madre Gianna Orrù, truffata da un uomo per una cifra enorme: 335 mila euro. Valeria aveva già tentato di parlarne non troppo direttamente in passato, solo dopo che la madre era riuscita a rendersi conto di essere stata imbrogliata. A lungo la donna non avrebbe voluto sentire ragioni, nonostante i tentativi della figlia di farla ragionare. Ne aveva parlato Valeria, raccontando qualche tempo fa di essere temporaneamente lontana dalla madre che l’ha accompagnata lungo tutto l’arco della sua carriera.

Il racconto di Valeria Marini

A truffare la madre di Valeria Marini, racconta la showgirl, un uomo che avrebbe messo in piedi per lei “una sceneggiatura degna di un film”. A nulla sarebbero valsi i tentativi della figlia che avrebbe provato più volte a farle aprire gli occhi: “L’ho messa in guardia. Ma era tardi. Se l’è presa con me, non mi ha creduta… ho assunto un investigatore privato per dimostrare a mia madre quello che accadeva. Se l’è presa a morte, non mi ha parlato per mesi”.

Valeria Marini
in foto: Valeria Marini

La versione di Gianna Orrù, madre di Valeria Marini

Un racconto che solo oggi Gianna condivide, confermando quanto la figlia aveva tentato più volte, ma invano, di farle comprendere: “Per me era una questione di orgoglio, di dignità personale. Mi ritenevo perfettamente in grado di gestire la faccenda e di riavere quanto avevo investito. Era dura ammettere a me stessa che ero stata ingannata, turlupinata, umiliata… Mi fidavo troppo di lui e cacciai da casa mia Valeria quando seppi come si era rivolta a lui”. Una vicenda che brucia e che la donna non è ancora riuscita a superare del tutto: “Mia madre è stata malissimo e ancora non ne è fuori. Ha un’ansia devastante, l’idea di essere stata messa in scacco da un uomo che aveva ottenuto la sua fiducia la tormenta: non si dà pace”.