Sta pian piano facendo il giro del web il video in cui Valerio Scanu, in un’intervista al veleno con Selvaggia Lucarelli

"Mio padre è in terapia semi intensiva, con il casco che lo aiuta a respirare". Valerio Scanu racconta in un posto sui social il suo dramma, con suo padre che sta lottando contro il Covid e non versa in buone condizioni di salute. Il cantante sta vivendo a distanza questa situazione, impossibilitato a raggiungere la sua famiglia da tempo, cosa che probabilmente varrà anche a Natale. "Il più bel regalo di Natale?  – scrive lui – Passare le feste con la mia famiglia. Però sono realista e so che è difficile, anzi impossibile". E prosegue così in un suo post pubblicato su un profilo privato, in cui spiega un dramma che tante famiglie in tutto il mondo stanno vivendo:

"Ho difficoltà ad avere notizie . So che, al momento, papà è in terapia semi intensiva, con il casco che lo aiuta a respirare. Poi, però, papà è stato trasferito in un’altra struttura e da quel momento so poco o niente. Ma sono fiducioso, penso che tutto possa evolvere in bene”.

Le critiche al sistema sanitario

Non manca una critica alla gestione della situazione sanitaria, dovuta prevalentemente al grado di stress che probabilmente lo riguarda in questo momento: "Certo, c'è qualcosa nel nostro sistema sanitario che non funziona", spiega. "Mio fratello aveva sintomi e subito è partita la richiesta per il tampone: ebbene ci vogliono quasi due settimane per farlo, è assurdo!".

Il piano del governo per le festività

Il Covid continua a dimostrarsi un vero e proprio flagello. In queste ore arrivano le notizie sulle decisioni del governo per le restrizioni nel periodo di festività natalizie, finalizzati a limitare i contagi ed evitare di sovraccaricare il sistema sanitario. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte annuncerà in una diretta il nuovo piano per affrontare l'emergenza sanitaria nelle ultime settimane dell'anno, con un sistema che continuerà a contemplare i vari colori per le regioni a seconda delle realtà territoriali.