42 CONDIVISIONI

William e Kate, un elicottero sempre pronto per la nascita del royal baby

Un elicottero sarà sempre a disposizione del principe affinché in pochi minuti possa raggiungere l’ospedale ed assistere al parto di sua moglie. Passa attraverso una premura di questo tipo la costruzione del profilo di un erede al trono di nuova generazione.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Andrea Parrella
42 CONDIVISIONI
Immagine

Oramai manca poco al parto naturale della 31 enne principessa Kate Middleton. In merito alla sua prossima maternità non fanno che giungere voci riguardanti l'organizzazione, la road map prevista per l'arrivo delle doglie improvvise . E' di qualche giorno fa la notizia del blocco di parte dei parcheggi nella parte antistante all'ala d'ospedale dove darà alla luce l'erede, di cui ricordiamo non si conosca il sesso e non lo si conoscerà sino al momento della "venuta al mondo". Ciò detto la casata reale, i giornalisti, l'Inghilterra tutta (questo è quanto si vuole far credere), sono in fibrillazione, attesa snervante, al fine di conoscere i particolari della nascita.  E' notizia di oggi, pubblicata dal Sunday People, che il principe William ha deciso di farsi mettere a disposizione un elicottero con tanto di pilota pronto, per il prossimo mese, a trasportare l'erede al trono in ospedale da sua moglie in ogni momento. Vuole volare per evitare ogni possibilità che il traffico gli impedisca di giungere in tempo per la nascita del suo primogenito.

E' attraverso scelte di questo tipo che William vuole comunicare la sua intenzione di apparire agli occhi degli inglesi come un rappresentante della casata reale di nuova generazione, si direbbe al passo coi tempi, o semplicemente "semplice". Ha intenzione di affrontare tutti gli step di un padre standard, comprese le nottate proverbiali che un figlio comporta. Ed essere presente inderogabilmente alla nascita del figlio è il primo passo (per quanto un elicottero non sia proprio cosa da comuni mortali) per confermare questa volontà di essere un marito ed un padre d'esempio. E' una linea che si distacca profondamente dal profilo di suo padre, il principe Carlo, che non seppe comunicare, a suo tempo, questo fattore di naturalezza che evidentemente William ha compreso di dover interpretare. Ed in fondo non è nient'altro che uno passaggio indispensabile nel dispiegarsi di una relazione, come è stata sin dal principio quella tra Kate e William, che ha vissuto i suoi momenti di difficoltà, le fisiologiche rotture e incomprensioni che una storia d'amore tra due giovani ragazzi comporta.

Si ricorda, ad esempio, la rottura del 2007, quando i due si separarono per qualche tempo e si riavvicinarono solo dopo circa un anno. Non si tratta di un'operazione pubblicitaria, o quantomeno la programmazione degli eventi è sopraggiunta dopo, quando si è capito che William e Kate facessero sul serio; è in tutto e per tutto quella che viene promossa come una storia consolidata, apparentemente poco intossicata dall'interferenza del fattore reale: in sostanza, una storia vera. Non si sa se un elicottero servirà a questo scopo, ma di certo in una storia vera, l'urgenza di un padre d'essere presente alla nascita di un figlio denota che l'intenzione di essere un padre vero. Ecco la chiave di lettura della coppia reale di nuova generazione.

42 CONDIVISIONI
Cresce attesa per il Royal baby di Kate e William
Cresce attesa per il Royal baby di Kate e William
Le prime immagini di Kate e William con il royal baby
Le prime immagini di Kate e William con il royal baby
Il Royal Baby non ha una tata, Kate e William fanno tutto da soli
Il Royal Baby non ha una tata, Kate e William fanno tutto da soli
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views