Da anni, Olivia Newton-John sta lottando coraggiosamente contro il cancro. La prima diagnosi è arrivata nel lontano 1992. L'attrice scoprì di avere un cancro al seno. Lottando con grande coraggio, riuscì a sconfiggere la malattia. Così, divenne una delle maggiori divulgatrici dell'importanza della prevenzione. Nel 2013, il cancro si è ripresentato al seno e si è diffuso alla spalla. Lo scorso settembre, infine, l'attrice ha dichiarato di essersi ammalata per la terza volta. Ha parlato di un cancro alla spina dorsale per sconfiggere il quale stava ricorrendo alla radioterapia e alla cannabis. In queste ore, è stata diffusa l'indiscrezione secondo la quale l'amatissima star di Grease starebbe perdendo la sua lotta contro la malattia. La notizia, diffusasi rapidamente, ha reso necessario l'intervento del manager dell'attrice.

L'indiscrezione sulle condizioni di salute dell'attrice

Una fonte, di cui non viene menzionato il nome, ha dichiarato al sito Radar Online: "Le funzioni del corpo di Olivia stanno cessando, ma lei si rifiuta di lasciarsi andare prima di aver partecipato al matrimonio della figlia Chloe". Successivamente, anche il sito di intrattenimento australiano ‘NowToLove' è intervenuto, aggiungendo che la "prognosi sarebbe di settimane non di mesi".

Le dichiarazioni del suo manager

Così, si è diffusa l'indiscrezione secondo la quale a Oliva Newton-John resterebbero ormai poche settimane di vita. Come riporta il Daily Mail, in queste ore Michael Caprio è intervenuto per fare chiarezza. L'uomo è il manager che rappresenta l'attrice in America. Con grande sollievo da parte dei tantissimi fan di Olivia, ha smentito che la settantenne stia morendo. Ha definito l'indiscrezione: "Ridicola" e ha aggiunto: "Dovreste consultare fonti migliori anziché leggere i tabloid".

L'attrice non ha commentato

Al momento Olivia Newton-John ha evitato di rilasciare dichiarazioni in proposito. Al contrario, negli ultimi post pubblicati su Facebook, si è detta entusiasta perché il 12 marzo 2019 uscirà in America la sua biografia "Don't stop believin'". In merito ha spiegato: "Spero che la storia della mia vita dai primi anni a oggi porti ispirazione e positività al lettore".