Mostra del cinema di Venezia 2021
3 Settembre 2021
14:43

Alessandro Borghi finalmente in pubblico con Irene Forti, di lei disse: “È più interessante di me”

L’attore sceglie il tappeto rosso della Mostra di Venezia 2021 per presentare pubblicamente la fidanzata Irene Forti, manager laureata in Economia che vive tra Roma e Londra. Di lei disse parole bellissime, che però suscitarono qualche polemica: “Gli uomini devono essere accompagnati da donne più interessanti di loro”.
A cura di Valeria Morini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mostra del cinema di Venezia 2021

Prima uscita in pubblico per Alessandro Borghi con la compagna Irene Forti, legata a lui dal 2020. L'attore era già apparso con lei (molto di rado) sui social, ma la coppia ha scelto il prestigioso red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia per mostrarsi finalmente insieme in un evento ufficiale. Di lei, Borghi disse qualche giorno fa: "Il merito del fatto che abbia ricominciato da un annetto a questa parte a leggere molti libri è della mia fidanzata, la persona più acculturata che io conosca, che divora quattro libri a settimana: cosa che mi faceva sentire un ignorante". Ha poi aggiunto: "Credo che gli uomini da soli abbiano poche chance di essere interessanti. Devono sempre essere accompagnati, se ci riescono, da una donna più interessante di loro: io adesso ce l’ho". Una frase che ha suscitato qualche polemica e accuse di sessismo, tanto che Borghi ha replicato molto piccato.

Chi è Irene Forti

Splendidi i due sul tappeto rosso di È stata la mano di Dio di Sorrentino, con lui in giacca bordeaux e lei in un semplice abito nero. Irene sembra davvero la donna perfetta: bella, colta e affermata. È infatti una manager nel settore delle risorse umane e coaching esecutive, laureata in Economia Aziendale alla Luiss di Roma con specializzazione in Gestione delle Risorse Umane e Amministrazione del Personale. Abita tra Roma, dove vive con Borghi nel quartiere Garbatella, e Londra.

Alessandro Borghi a Venezia per presentare Mondocane

L'attore romano è intervenuto alla Mostra del cinema non come semplice ospite ma soprattutto per presentare il suo nuovo film Mondocane, alla Settimana Internazionale della Critica. Diretto da Alessandro Celli e prodotto da Matteo Rovere, si ambienta in una Taranto distopica che in un futuro prossimo è divenuta una città fantasma. Al suo interno, separati dal resto del mondo dal filo spinato, i suoi abitanti cercano di sopravvivere tra violenza e lotte intestine tra bande. Tra loro, i due amici Pietro e Christian. Nel cast, anche Barbara Ronchi, Dennis Protopapa, Giuliano Soprano, Ludovica Nasti, Federica Torchetti, Josafat Vagni.

86 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni