Confesso che ho peccato” dichiara Alessia Marcuzzi nell’intervista rilasciata al settimanale Oggi. La conduttrice dell’”Isola dei famosi” non ha mai amato nascondersi. Più volte ha ammesso pubblicamente di avere interrotto relazioni importanti perché sentiva che la passione era finita. Se ne è sempre assunta la responsabilità, pur riuscendo nell’impresa di restare amica degli uomini più importanti della sua vita, compresi gli ex Simone Inzaghi e Francesco Facchinetti che l’hanno resa madre dei figli Tommaso e Mia.

Gli amori inquieti di Alessia Marcuzzi

Confesso che ho peccato. Anche io più volte sono caduta in tentazione” ha ammesso Alessia “Io sono una passionale, una istintiva, di pancia. Ma quando ho tradito ho poi sempre lasciato la persona con cui stavo e mi sono fidanzata con chi mi aveva fatto cedere”. Non fa nomi la Marcuzzi, non potrebbe. Ma nemmeno in passato aveva nascosto di essere stata spesso inquieta in amore, alla ricerca dell’incastro perfetto.

La fedeltà vista dalla conduttrice

Anche il concetto di fedeltà per Alessia assume un senso differente rispetto a quello tradizionale. Necessario il distinguo tra fedeltà fisica e mentale, la prima sarebbe un dono volontario ma non imprescindibile, la seconda necessaria: “La fedeltà fisica per la coppia diventa un valore, come nel mio caso, se si decide di comune accordo che lo sia.  È invece un oggettivo dovere morale la fedeltà del cuore, l'onestà e la trasparenza di cui dobbiamo nutrire i rapporti”. Rapporti che, nel suo caso, per poter funzionare necessiterebbero di poche certezze:

Con stomaco e pancia. In una storia d'amore vorrei mi mancasse sempre un po' il terreno sotto i piedi. Quando non riesco a dare nulla per scontato. Quando le certezze non sono mai una conquista ma una continua ricerca. Forse mi piace ancora pensare, da ragazza degli anni '80, che l'amore sia per sempre nodo alla gola, farfalle allo stomaco e percorso a ostacoli