In occasione della Festa della mamma (che anche negli Stati Uniti si celebra la seconda domenica di maggio), è dolcissimo il tributo di Angelina Jolie alla madre Marcheline Bertrand, morta nel 2007 a causa di un cancro al seno e alle ovaie. Attrice e produttrice bellissima come la figlia, era legata a lei da un rapporto fortissimo. La sua perdita fu un enorme dolore per la Jolie, acuito dal fatto che Angelina ha poi scelto di sottoporsi a pesanti operazioni chirurgiche per evitare di essere vittima della sessa malattia della madre.

Il ricordo di Angelina Jolie

"Ho perso mia madre quando avevo trent'anni. Quando ripenso a quel periodo, vedo quanto mi ha cambiato la sua morte", ha scritto Jolie in un pezzo pubblicato il 9 maggio sul New York Times, "Non è stata una cosa improvvisa (la Bertrand ha lottato contro il tumore per sette anni e mezzo, ndr), ma mi ha cambiata nel profondo. Perdere l'amore di una madre e un caldo, dolce abbraccio è come strappare a qualcuno una coperta protettiva". La Jolie ha raccontato la fine della storia con il padre Jon Voigt (alle prese con una nuova relazione), che modificò radicalmente la vita di Marcheline:

Amava ancora essere una madre, ma i suoi sogni di diventare un'attrice svanirono quando si ritrovò, all'età di 26 anni, a crescere due bambini con un ex famoso che avrebbe gettato una lunga ombra sulla sua vita. Dopo la sua morte, ho trovato un video della sua recitazione in un cortometraggio. Era brava. Era tutto possibile per lei.

Il tatuaggio in memoria della madre

Angelina Jolie e la madre nel 2001
in foto: Angelina Jolie e la madre nel 2001

Nel periodo della separazione, la donna per consolarsi cantava la canzone "Winter" dei Rolling Stones. Un brano cui Angelina ha sempre ricordato il senso di protezione ricevuto dalla mamma, tanto da spingerla a tatuarsi la lettera "W" sulla mano, anni dopo la sua morte. Nell'articolo, l'attrice ha raccontato come quel tatuaggio acquistò un preciso significato dopo la sua "perdita", ovvero il divorzio da Brad Pitt avvenuto nel 2016.

Mentre la" W "sbiadiva sulla mia mano, sbiadiva anche quella sensazione di casa e protezione. La vita ha preso molti giri. Ho avuto la mia perdita e ho visto la mia vita prendere una direzione diversa. E mi ha fatto più male di quanto avessi mai immaginato.

Chi era Marcheline Bertrand

Marcheline Bertrand morì nel 2007 ancora prima di compiere 57 anni. Nativa di Chicago, aveva sposato Jon Voigt, il celebre attore di "Un uomo da marciapiede" nel 1971: oltre ad Angelina, i due hanno avuto un figlio, l'attore e produttore James Haven (curiosità: i fratelli hanno tolto il cognome Voigt dal loro nome d'arte, "Jolie" e "Haven" sono per entrambi il secondo nome). Come attrice, ha lavorato solo in un episodio di "Ironside" e i film "Cercando di uscire" di Hal Ashby e "I miei problemi con le donne" di Blake Edwards. Ha inoltre prodotto nel 2005 (quando già era malata di cancro) il documentario "Trudell", sull'attivista e vocalist nativo americano John Trudell di cui la figlia Angelina aveva prodotto un disco. Dopo la fine del matrimonio con Voigt (durato pochi anni e conclusosi con il divorzio definitivo nel 1978), è stata sposata con il regista Bill Day e con Tom Bessamra.