Torna a parlare Antonio Zequila, che in un'intervista rilasciata sulle pagine di "Vero" ha attaccato pesantemente uno dei concorrenti del Grande Fratello Vip. A finire nel mirino dell'ex naufrago dell'Isola dei Famosi è Valeria Marini, con cui Zequila ebbe una breve storia d'amore nel lontano 1990. L'attore campano condanna la sua decisione di entrare nel cast del reality senza mezzi termini:

Partecipare al reality di Canale 5 è un grave errore. Quando ti ho conosciuta eri giovane e bellissima. Perché farti vedere in questo stato?

La Marini si sta comunque imponendo come uno dei grandi protagonisti della prima edizione del GF Vip, soprattutto in questi ultimi giorni: le sospette effusioni con Stefano Bettarini stanno surriscaldando l'atmosfera, senza contare le dichiarazioni hot in cui ha esplicitato le sue voglie sessuali senza peli sulla lingua.

"Ha un ego smisurato, il GFVip è l'ultima spiaggia"

Zequila, comunque, critica aspramente la ex, attaccando soprattutto l'aspetto fisico della showgirl 49enne, che si mostra spesso al naturale e senza trucco, incurante delle battute ironiche del pubblico. "Valeria ha esagerato con la chirurgia estetica", sostiene l'attore, che fa notare gli evidenti segni dei ritocchi:

Ormai ha quasi 50 anni e l'orologio biologico non perdona. Ha il viso un po' sfatto, le labbra segnate dal botox e dall'acido ialuronico. Insomma, i segni del tempo si vedono, ma lei non se ne accorge. Ed è tutta colpa del suo ego smisurato.

Infine, Zequila ribadisce la sua contrarietà alla partecipazione al reality:

Non credo che aggiunga nulla alla sua carriera. A nessuno piace stare fermo e non lavorare, ma lei potrebbe cucirsi un film addosso e venir fuori come attrice. Qualche soldo, in fondo, lo ha guadagnato. Quando fece Bambola, la pellicola firmata del maestro dell'eros Bigas Luna, era perfetta. Ora invece partecipa al Gf vip, francamente mi sembra all'ultima spiaggia.

Peccato che la Marini, chiusa nella Casa del GF Vip, non possa leggere tali dichiarazioni. C'è da scommettere che non la prenderebbe troppo bene.