Andrea Appino, il leader degli Zen Circus, è uno dei protagonisti del Festival di Sanremo 2019. Per la prima volta, la band pisana sale sul palco del Teatro Ariston per portare il suo inconfondibile stile e sound rock. Della sua vita privata si sa poco e nulla, ma nelle sue interviste si è spesso parlato del suo rapporto con le donne. Come quando a Rockit ha confessato di aver troncato dopo una relazione di 4 anni e di aver cominciato un'astinenza dal sesso.

Il rapporto con le donne

Non si direbbe, ma da quella fantastica intervista pubblicata per il suo secondo album solista, "Grande raccordo animale", viene fuori il lato sensibile di Andrea Appino: "A volte m'ammazza vorrei non avercela. La musica per me è un modo per scappare da un certo tipo di fragilità. Per anni mi ha portato a tirar fuori un lato di me che non esiste, perché io finito il concerto ritorno il cretinetti che sono sempre… Soprattutto con le donne". Ed ecco venire fuori il passato di Appino, non considerato dalle donne, almeno non prima di diventare una rockstar.

Io finché non ho iniziato ad avere un nome come musicista non trombavo mai, io non ho scopato per 3 anni nei miei 20 anni. Tre anni… Dai 23 ai 26, ti rendi conto? Come mi mantenevo sessualmente? Mi facevo delle grandi seghe, ero effeminatissimo. Tuttora quando mi scatta il lato sessuale divento figa, pensa che quando ho un orgasmo per qualche minuto mi vengono delle specie di crisi epilettiche. Son sempre stato un po’ particolare: o una mi piace proprio tanto oppure non mi interessa. Ora invece, dopo alcune relazioni importanti e difficili devo dire che sono un libertino consapevole. Che ti devo dì? La topa profuma di paradiso, di solito. Ma non so quanto durerà, sono schiavo d'amore – come dice sempre Ufo degli Zen – e quindi prima o poi mi capiterà di nuovo di perdere la testa, non lo cerco ma so che succederà.

Il complesso rapporto con i genitori

Una curiosità ulteriore sul cantante che con gli Zen Circus è in gara con il brano "L'amore è una dittatura" è relativa al rapporto con i genitori. Nella stessa intervista, Andrea Appino raccontava della vita difficile di sua madre:

Lei ha veramente fatto una vita difficile, la mi mamma è una donna che ha tirato fuori le palle in una maniera impressionante. E che oggi ha quasi più vitalità di me. L'ammiro moltissimo e le devo tanto, quasi tutto.

Mentre più complesso è stato il rapporto con suo padre: "Con lui è stato più difficile, per mille motivi avrei potuto anche mandarlo a fanculo… Poi ho capito che non avevo bisogno di uno da mandare in culo ma di un complice, di un padre da amare".

Appino e la fede religiosa

Andrea Appino non crede in Dio, o meglio "il mio unico Dio è Madre Natura". Questa la filosofia del rocker pisano:

Il mio unico Dio è Madre natura, il mondo delle cose fisiche, un ecosistema incredibile che potrebbe far pensare a uno sguardo ben più alto di quello animale o umano, quindi capisco l’idea di Dio e la posso anche concepire, però ciò non toglie che questo ecosistema ha in sé una serie di contraddizioni, di violenze e soprusi che annullano il bene e il male. Alla fine il bene e il male e la morale sono concetti umani. In natura non esistono. Io son convintissimo di questa cosa qua.