7 Luglio 2016
00:02

“Bobbi Kristina litigò con Nick Gordon prima del malore”, parla l’amico che la soccorse

Parla per la prima volta Max Lomas, il ragazzo che ritrovò riversa nella vasca da bagno Bobbi Kristina Brown, che sarebbe morta dopo sei mesi di coma. Il giovane ha rivelato come, la notte precedente la tragedia, lei e il fidanzato Nick Gordon – tuttora indagato – avrebbero avuto un acceso litigio scambiandosi reciproche accuse di tradimento.
A cura di Valeria Morini

A quasi un anno dalla morte di Bobbi Kristina Brown, parla per la prima volta pubblicamente Max Lomas, il giovane che trovò la ragazza priva di sensi e riversa nella sua vasca da bagno il 31 gennaio 2015. Collassata a causa di un mix di droga e farmaci, la figlia di Whitney Houston e Bobby Brown entrò in un lungo coma da cui non si sarebbe mai più ripresa, per poi essere dichiarata morta il 27 luglio, a soli 22 anni. Le rivelazioni di Lomas, fornite in un'intervista esclusiva a "People", forniscono nuovi inquietanti particolari sulla vicenda.

La lite avvenuta la notte prima del malore

Max Lomas – dice People – era amico e coinquilino della Brown, oltre che suo ex boyfriend: il giovane ha spiegato come nella notte precedente Bobbi Kristina e il compagno Nick Gordon, tuttora indagato per la sua morte, ebbero un'accesa discussione in un locale. "Continuarono a litigare durante il tragitto per tornare a casa", ha continuato Lomas, che ha descritto le ore precedenti alla tragedia come caratterizzate da forti tensioni tra i due, con reciproche accuse di tradimento.

Il ritrovamento di Bobbi Kristina: "Nick era isterico"

Poi, il ritrovamento di Bobbi esanime nella vasca da bagno (una circostanza incredibilmente simile alla morte della madre Whitney Houston), che Lomas ha descritto così:

L'ho vista lì, l'ho tirata fuori dall'acqua e ho posato il suo corpo a terra. Ho visto che era terrea e che non respirava. Ho chiamato Nick e telefonato al 911.

Nel racconto di Lomas, Gordon avrebbe prestato soccorso alla ragazza, che avrebbe rigurgitato acqua due volte. La polizia avrebbe confermato come alla Brown fosse stato praticato il massaggio cardiaco prima del loro arrivo. Mentre Bobbi Kristina veniva soccorsa dai paramedici, secondo il racconto di Lomas "Nick era isterico, scalciava e urlava".

Nick Gordon: "Max Lomas è un tossicodipendente"

Gordon, intanto, continua a proclamarsi innocente e suoi avvocati hanno descritto Lomas come "un tossicodipendente". Quest'ultimo, in effetti, ha ammesso di aver fatto uso di droghe nella notte precedente al malore di Bobbi Kristina e, solo poche settimane prima, era stato arrestato per possesso illegale di marijuana, armi e psicofarmaci. Accuse per cui è ancora sotto processo.

Bobby Brown in lacrime, parla per la prima volta dopo la morte di Kristina Brown
Bobby Brown in lacrime, parla per la prima volta dopo la morte di Kristina Brown
I legali di Nick Gordon:
I legali di Nick Gordon: "Non ha ucciso Bobbi Kristina Brown, tentò di salvarla"
Nick Gordon condannato a pagare 36 milioni di dollari per la morte di Bobbi Kristina Brown
Nick Gordon condannato a pagare 36 milioni di dollari per la morte di Bobbi Kristina Brown
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni