Dai social ha fatto molto discutere un video che ha visto protagonista Carlos Corona, il figlio di Fabrizio e Nina Moric. 18 anni compiuti da poco, il ragazzo sembra avere lo stesso spirito provocatorio del padre, come ha dimostrato nel controverso filmato in cui ha dichiarato "La determinazione è tutto nella vita. Se non avete le pa**e, siete delle che***e". Dopo la bufera scatenata, Carlos è apparso in un altro video per scusarsi.

Carlos si scusa, per Fabrizio Corona è un gesto goliardico

Nel filmato, il ragazzo appare insieme a Fabrizio Corona, che sembra giustificare la frase omofoba parlando di semplice goliardia: "Viviamo in una società dove esiste solo il politicamente corretto e la morale e l'etica. Seguite il politicamente corretto. Se uno dice un termine goliardico si scatena un putiferio". Se Carlos, da parte sua, ammette l'errore, il padre parla di "errore non voluto". Il ragazzo ha deciso comunque di scusarsi, negando le accuse di omofobia:

Oggettivamente il fatto sussiste. Mi spiace, non volevo. Anzi, non ce l'ho con nessuno. Non sono omofobo e non ce l'ho coi gay. Non ce l'ho nemmeno col mio vicino di casa, io penso alla mia vita. L'importante è riconoscere l'errore.

La condanna della madre Nina Moric

Il video di Carlo ha già raccolto la durissima condanna della madre Nina Moric. Non sappiamo in che modo abbia rimproverato il figlio privatamente, ma la modella croata ha deciso di intervenire pubblicamente dalle sue Instagram Stories: "Sono addolorata nel vedere mio figlio Carlos acquisire questi atteggiamenti, ma soprattutto un linguaggio che non è assolutamente in linea con quella che è stata l'educazione che mi sono premurata di dargli in questi anni. Mi manca il Carlos Maria che mi leggeva e argomentava i saggi di filosofia, mi manca il ragazzo che ho visto crescere giorno dopo giorno e diventare un uomo migliore di quello che potessi immaginare. Da te ho imparato che nella vita la bontà, il perdono, sono i verdi dardi di luce per sconfiggere ogni male. Questa aggressività nei modi e nelle parole non ti appartengono. Torna ad essere quello che eri. Un ragazzo meraviglioso". Più tardi, la Moric ha citato una frase di Gandhi:

Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. È bene che una volta ogni tanto si brucino le dita.