In questi giorni, Carmen Di Pietro è finita al centro di una polemica, dopo aver commentato il caso di una donna impossibilitata ad andare a lavoro durante il ciclo mestruale, a causa dei dolori provocati dall'endometriosi. La showgirl ha reputato la signora "indegna di essere una donna". In queste ore, però, ha precisato che le sue parole sono state frutto della sua scarsa conoscenza della malattia. Ma andiamo con ordine.

Le dichiarazioni che hanno suscitato polemiche

Era lo scorso 28 novembre, quando Carmen Di Pietro è intervenuta nella trasmissione ‘The morning show' di Radio Globo esprimendosi sul caso di una donna che durante il ciclo mestruale, si vedeva costretta a non andare a lavorare a causa dei lancinanti dolori provocati dall'endometriosi. La showgirl le ha dato della "matta" e ha aggiunto: "Se col ciclo non vai al lavoro, non sei degna di essere una donna".  L'Associazione Italiana Endometriosi ha espresso la sua indignazione per la leggerezza con la quale è stato trattato un tema così delicato:

"In riferimento ai fatti accaduti su Radio Globo, esigiamo delle scuse ufficiali da chi ha trattato un argomento delicato con totale insufficienza e disinformazione. Se si fa comunicazione bisogna informarsi correttamente. L'endometriosi è una malattia grave, l'ignoranza è molto più grave dell'endometriosi".

Carmen Di Pietro si scusa

Carmen Di Pietro, contattata da AdnKronos, ha fatto un passo indietro. La showgirl si è scusata con tutte le donne che fanno i conti con l'endometriosi. Ha precisato, poi, di aver replicato in quel modo perché non aveva capito che la signora fosse affetta da una malattia. Ha aggiunto, infine, di non aver mai sentito parlare di endometriosi e ha invitato a fare più informazione in proposito:

"Chiedo umilmente scusa se involontariamente ho offeso una donna affetta da una patologia invalidante e cronica. Non potrei mai offendere una donna, non conoscevo nessuno che avesse questa malattia e quando ho sentito quella signora che diceva che non andava a lavorare quando aveva il ciclo mestruale ho pensato che fosse esagerata e mi sono arrabbiata ma non l'avrei mai attaccata se avessi saputo che aveva l'endometriosi. La signora, quando ha chiamato, ha detto che con il ciclo mestruale non andava a lavorare e non ha spiegato di essere affetta da una malattia. Non conoscevo nessuno che avesse questa malattia e per questo motivo chiedo che si faccia più informazione su questa patologia, da molti sconosciuta. Sono mortificata, chiedo di nuovo scusa a lei e a tutte le donne affette da endometriosi. Bisogna fare informazione su questa malattia, non avevo mai sentito parlare di endometriosi, sono mortificata per quanto è accaduto".