Un futuro luminoso si stende di fronte a Chiara Ferragni e Fedez, ribattezzati i Ferragnez. Secondo quanto anticipato dal settimanale Chi, i due neo sposi si starebbero preparando a realizzare i prossimi, ambiziosi progetti. Il matrimonio evento celebrato l'1 settembre a Noto, in Sicilia, è riuscito a diventare il fenomeno del momento, con milioni di contatti sui social network. Amatissimi dal popolo della rete, Chiara e Federico starebbero già pensando a cosa fare in futuro.

La svolta in campo musicale, con la Ferragni deejay

Oltre al documentario sulla sua vita e sul matrimonio, Chiara avrebbe accettato di impegnarsi in gran segreto in un altro progetto che esula dalle abilità comunicative di cui si è dimostrata dotata fino a oggi. Già da qualche tempo la Ferragni e il neo marito avrebbero firmato un accordo con una major americana in virtù del quale entrambi dovrebbero reinventarsi come deejay. Entro l’estate prossima, dovrebbero lanciare il loro primo singolo, destinato a diventare un tormentone. Alla pubblicazione della hit seguirebbe un tour mondiale che li porterà a esibirsi in coppia nelle maggiori discoteche di tutto il mondo.

Un fratellino per Leone

Sotto il profilo privato, secondo Chi, Chiara e Federico sognano di allargare presto la famiglia. Diventati genitori di Leone da 5 mesi, starebbero pensando di mettere in cantiere un altro figlio nel più breve tempo possibile. Per il momento i due diretti interessati non hanno confermato le indiscrezioni del settimanale, ma la Ferragni aveva già fatto sapere di volere al più presto allargare la famiglia. La nascita di Leone ha rivoluzionato la sua esistenza, pur non impedendole di rientrare in pista a stretto giro. Da qui la volontà della principessa delle influencer di ripetere l’esperienza con un altro bambino. Intanto, i due si godono la nuova vita da coniugi. Tra qualche ora lasceranno la Sicilia per tornare a Milano e giovedì prossimo prenderanno un altro volo per New York. La popolarità di entrambi è alle stelle e nessuno dei due intenderebbe porsi limiti.