Opinioni
21 Aprile 2021
14:23

Compleanno Regina Elisabetta, Federico Gatti: “Un momento buio, Harry è tornato in America”

Oggi la Regina Elisabetta compie 95 anni e sembra che sia un ‘non compleanno’ a tutti gli effetti. Annullati i colpi di cannone previsti per questa data, nessun festeggiamento previsto, nemmeno in forma privata. Fanpage.it ha contattato Federico Gatti, giornalista ed esperto di Royal Family, che da Londra ci ha descritto l’atmosfera tetra di questo giorno poco speciale: “La Corona britannica sta vivendo uno dei periodi più bui della storia recente dai tempi di Lady Diana”.
A cura di Eleonora D'Amore

Oggi la Regina Elisabetta compie 95 anni e sembra che sia un ‘non compleanno‘ a tutti gli effetti. Annullati i colpi di cannone previsti per questa data, nessun festeggiamento previsto, nemmeno in forma privata. Visite a rotazione per non lasciarla sola, nel tentativo di attutire il distacco dal principe Filippo, con il quale è stata sposata per oltre 70 anni. Presenti le nuore e nipoti tranne Meghan Markle, rimasta in America, da vie ufficiali, perché "troppo avanti con la gravidanza". Fanpage.it ha contattato Federico Gatti, giornalista ed esperto di Royal Family, che da Londra ci ha descritto l'atmosfera tetra di questo giorno poco speciale per tutti i membri della famiglia reale d'Inghilterra.

Che aria si respira oggi a Buckingham Palace per i 95 anni della Regina?

C'è silenzio, si respira una forte unità dietro la Corona britannica che sta vivendo uno dei periodi più bui della storia recente dai tempi di Lady Diana. Tra l’intervista choc di Harry e Megan alle accuse di razzismo fino alla morte del principe Filippo, la famiglia reale non se la sta passando per niente bene.

La morte del principe Filippo è stata il colpo di grazia per i sudditi?

La morte di Filippo ha toccato tutti gli inglesi più di quanto potessero prevedere. È stato un singhiozzo collettivo che ha fatto sì che gli inglesi di tutte le generazioni capissero quanto era amato e importante: principe apolide, eroe di guerra, simpatico gaffeur, colui che ha abbandonato una carriera militare per stare al fianco della Regina, devoto alla Corona e sempre al suo servizio. In questo triste momento i sudditi vedono la Regina Elisabetta come una donna anziana, sola e fragile.

Un'immagine quanto mai attuale?

Esatto, un’immagine di questi tempi feriti dal Covid-19. Una donna che durante le esequie era mesta, curva, nascosta dalla mascherina e isolata su una panca, depositaria di un lutto che è risuonato in modo molto personale a livello mondiale.

Quali sono i festeggiamenti annullati che avrebbero dovuto avere luogo oggi?

Di solito nel compleanno anagrafico ci sono i colpi di cannone sparati ad High Park e Tower London, per poi passare ai festeggiamenti privati nel castello di Windsor. Per il secondo anno di fila annullati i colpi di cannone e anche la Trooping The Colour, la parata militare prevista di solito a giugno quando cadrà il suo secondo compleanno. Oggi ci sarà solo un mesto via vai per non farla sentire sola, soprattutto con il fronte femminile formato dalla contessa di Wessex, Kate e Camilla, che in questi giorni si sono date la staffetta per farle compagnia. Immancabile al suo fianco anche la sua assistente personale, l’unica che le è potuta stare vicina durante il funerale.

E il figlio Carlo?

Carlo si è ritirato nella sua casa gallese, è un momento molto introspettivo per lui. Sappiamo che i rapporti con il padre Filippo non sono sempre stati felici e distesi. Verso la fine dei suoi giorni però gli ha affidato tre cose in particolare: la cura della Corona reale, quella di sua moglie la regina Elisabetta e infine quella della sua vita personale, nel desiderio di trascorrerla lontano dalla stanza di ospedale dove era stato ricoverato d’urgenza.

Su Harry invece si rincorrono tante voci. Dov'è adesso?

Harry è tornato in America. Non sono stati giorni facili, qui in Inghilterra si è parlato di un principe ‘in two minds’, con la mente a Buckingham Palace e il cuore oltreoceano da Meghan. C’è stato un incontro di due ore tra William e Harry dopo il funerale del principe Filippo e il padre Carlo pare abbia cercato di fare da paciere tra i due fratelli. L'esito di questa mediazione non è ancora emerso.

Una frattura sanabile quella tra Harry e William?

I due fratelli, seppur tanto diversi tra loro, hanno vissuto dalla morte della mamma Diana una sorta di simbiosi a distanza: uno con il suo ruolo e l’altro con un'indole diametralmente opposta. Nei giorni che hanno preceduto il funerale è stato William a risentire di più di questo strappo, ma nonostante questo sia lui che il padre Carlo che sua nonna la Regina hanno mantenuto ferme le loro posizioni. Il succo è ribadire che non sono una famiglia razzista e che sua moglie con quelle accuse ha esagerato, superando un limite inaccettabile.

Continua la Megxit, è la Markle ad essere vista come la moglie machiavellica che lo sta portando via dalla sua famiglia?

Assolutamente sì, Meghan Markle è vista come la grande artefice dello strappo e sia la famiglia reale che i sudditi sanno perfettamente che la posizione di Harry nei confronti del suo ruolo a Palazzo è diventata tale sotto la sua l’influenza. Una personalità molto forte che ha spinto ‘il principe ribelle’ a fare un passo che da solo non sarebbe mai riuscito a fare. In tutto questo poi c'è l’ombra dei paparazzi di lady D e il sentimento di protezione verso sua moglie e suo figlio Archie, quindi in parte una paura giustificata per le minacce esterne e della stampa.

E quali sarebbero le responsabilità della Corona?

Il Palazzo non è riuscito o non ha voluto proteggere Meghan a seguito di una campagna d’odio nei suoi confronti perpetrata dalla stampa inglese, condita anche da strascichi di imperialismo e rigurgiti maschilisti. Tutto questo l'ha costretta a chiudere i suoi profili social e a soffocare una parte di sé, è indubbio che non avesse tutti i torti a soffrirne così tanto.

Le accuse di razzismo possono avere un fondamento?

Meghan ha sottolineato la differenza tra la Famiglia Reale e l’istituzione della monarchia, legata ancora alle logiche dell’imperialismo britannico. Più probabile che questa pressione a sfondo razziale provenisse da loro piuttosto che dalla famiglia in senso stretto. È un aspetto sotterraneo molto presente nelle dinamiche di Palazzo, dove caldeggia ancora l’idea della supremazia britannica.

Harry e Meghan avevano motivo di sentirsi minacciati dalla stampa britannica?

Proprio la stampa britannica è più volte inciampata in attacchi razziali nei confronti di Meghan Markle. La responsabilità personale della famiglia reale è anche nell'essere rimasta impassibile di fronte imbarazzati differenze di trattamento riservati a Kate Middleton e Meghan. Un esempio su tutti: se nello stesso momento della gravidanza mangiavano un avocado in pubblico, Kate veniva descritta come una mamma attenta ai valori nutrizionali del bambino mentre Meghan come una fomentatrice della schiavitù minorile. Idem per i discorsi sull’aspetto fisico, la capacità di sostenere la rigida etichetta reale e il modo di porsi negli eventi istituzionali.

Prossima occasione per un ricongiungimento familiare sarà l’inaugurazione della statua di Lady D a luglio?

Sì e sarà un ulteriore possibilità per i due fratelli per sotterrare l’ascia di guerra. Difficile invece che Meghan Markle ritorni nel Regno Unito a breve.

Casertana di origine, napoletana di adozione. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università L'Orientale di Napoli, lavora a Fanpage.it dal 2010, anno in cui il giornale è nato. Caposervizio dell'area spettacolo.
Il principe Harry assente al compleanno della Regina: "È già tornato da Meghan"
Il principe Harry assente al compleanno della Regina: "È già tornato da Meghan"
Nel mancato invito di Harry e Meghan al compleanno di Obama c'è il rispetto alla Regina Elisabetta
Nel mancato invito di Harry e Meghan al compleanno di Obama c'è il rispetto alla Regina Elisabetta
Il 95esimo compleanno della Regina Elisabetta II: le foto della festa ufficiale
Il 95esimo compleanno della Regina Elisabetta II: le foto della festa ufficiale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni