Elena Santarelli si è schierata dalla parte di Nadia Toffa, difendendola dalle critiche ricevute da un utente su Instagram. Sulla pagina de Le Iene Show, nel post che annunciava il forfait della Toffa dalla puntata del 12 maggio per motivi di salute, c'è chi ha scritto: "Quando guarì l'ultima volta disse che avere una malattia o un tumore è un bene, e che almeno una volta nella vita dovremmo fare la sua stessa esperienza. Adesso tienitelo e fai silenzio". Non si tratta del primo hater che polemizza sulla conduttrice, che in realtà non ha mai espresso tale concetto (parlò della sua malattia sostenendo di averla trasformata in "un dono", un termine per cui successivamente si scusò). Spazientita, la Santarelli è esplosa nei commenti:

Non ci sono chemio per queste persone. Mi sale il sangue al cervello quando leggo queste frasi. Il male esiste e cammina fra noi più di quanto immaginiamo.

Perché Nadia Toffa era assente a Le Iene

La reazione della Santarelli è comprensibile, vista la gratuità dell'attacco. Nadia Toffa è stata costretta a rinunciare alla conduzione de Le Iene per domenica 12 per via di una terapia delibitante. "Nadia ha iniziato una cura molto stancante e ha deciso di conservare le energie riposandosi a casa", è stato annunciato dal programma, "Nadia però ci ha promesso che nei prossimi giorni ci terrà aggiornati sulla sua battaglia. Sul nostro sito e sui social sarete informati sulle condizioni della nostra guerriera". In puntata, Giulio Golia, Matteo Viviani e Filippo Roma hanno spiegato:

Nadia sta facendo una cura un po’ dura, sacrificata e faticosa, e ha preferito riposarsi e stare un po’ tranquilla a casa. Vi possiamo garantire che se lo dice lei che è un po’ stanca, ci potete credere. È la nostra Terminator bionda di 50 chili.

Il figlio di Elena Santarelli è guarito dal cancro

Elena Santarelli ha sperimentato indirettamente la stessa battaglia che sta combattendo la Toffa, dal momento che il figlio Giacomo ha affrontato un tumore cerebrale. È notizia recentissima che il bambino ha finalmente concluso le cure: "I vari controlli hanno dimostrato che il nostro bellissimo bambino ha vinto questa battaglia. Oggi voglio testimoniare una storia a lieto fine per dare speranza a tante famiglie che ancora lottano o che si troveranno a lottare". A ItaliaSì, si è lasciata andare a un pianto di disperazione, spiegando che l'incubo, finalmente è finito.

https://www.instagram.com/redazioneiene/?hl=it