Ci scherza su Elisabetta Canalis, approfittando per ringraziare tutti coloro che le hanno fatto gli auguri per festeggiare i suoi 40 anni. L'attrice e showgirl ha documentato il suo compleanno festeggiato oltreoceano con tanti amici, tra cui diversi volti noti italiani come Tiziano Ferro, suo amico da diversi anni, sempre presente nel momento fatidico dello spegnimento di candeline e che non poteva mancare per questa cifra tonda. "Non c'è compleanno senza Tiziano", scrive la Canalis pubblicando una foto con il cantante di Latina.

Nelle scorse ore la Canalis ha documentato il suo compleanno attraverso la sua pagina Instagram, tracciando questo filo diretto con l'Italia e riprendendo i post di auguri degli amici più cari, da quelli della compagna di viaggio Maddalena Corvaglia a Federica Fontana, passando in ordine sparso da Barbara d'Urso a Gianni Morandi.

I ringraziamenti per gli auguri

Poi è arrivato anche un video di ringraziamento: "Volevo ringraziare tutti perché mi fa davvero piacere ricevere delle parole e dei pensieri, specialmente da coloro i quali non conosco personalmente, perché mi mancate voi e mi manca l'Italia ed è bello sapere che qualcuno di voi mi pensi anche solo per un istante. Ringrazio tutti i miei amici. Io onestamente aspettavo questo giorno con lo stesso entusiasmo con cui si aspetta una cartella di Equitalia, però voi siete riusciti a renderlo inaspettatamente speciale".

Grazie . ❤️ (ma quanto mi piace dire personalmente)🤣

A post shared by Elisabetta Canalis (@littlecrumb_) on

Elisabetta Canalis e l'Italia, un amore mai interrotto

Al netto del suo trasferimento negli Stati Uniti con le nozze con Brian Perri e la nascita di Skyler, Elisabetta Canalis continua a mantenere un rapporto diretto e costante con l'Italia. A darle una mano è naturalmente internet, ma l'ex velina in realtà continua ad avere impegni di lavoro da questa parte dell'oceano, come dimostra il recente impegno nella seconda stagione della fiction L'Isola di Pietro con Gianni Morandi. E d'altronde l'amore per l'Italia è una pulsione che non si può mettere a tacere, come dimostrano i suoi ritorni frequenti in terra sarda, dove ha trascorso alcune settimane anche nel periodo estivo.