Nella giornata di lunedì 23 marzo 2020, Eugenia di York, figlia del Principe Andrea e di Sarah Ferguson ha compiuto trent'anni. Un giorno speciale, vissuto lontano dai suoi cari, soprattutto dalla Regina Elisabetta che si è ormai trasferita nella residenza di Windsor, dove probabilmente trascorrerà queste settimane, in attesa che si attenui il diffondersi del coronavirus. Intanto la bella discendente della Royal Family continua a condurre la sua normalità a Ivy Cottage, la graziosa villetta di Kensington Palace, dalla quale continua a svolgere il suo lavoro di direttrice della galleria d’arte Hauser & Wirth. La principessa ha ricevuto una pioggia di auguri e non ha esitato a ringraziare coloro che hanno avuto un pensiero per lei, tramite un post su Instagram, dove ha pubblicato delle foto con cui ha attraversato la crescita, dall'infanzia, all'adolescenza fino ad arrivare al giorno del suo matrimonio, dove sorridente e felicissima ha indossato una bellissima tiara di diamanti.

Gli auguri della Regina Elisabetta

Gli auguri più sentiti e graditi sono stati sicuramente quelli della Regina Elisabetta che non ha dimenticato questo traguardo così importante raggiunto dalla nipote, non si è fatta fermare dalla distanza, anzi, ah provveduto ad augurare buon compleanno alla festeggiata in più modi. Sull'account ufficiale della Royal Family compare il messaggio della sovrana, accanto ad una foto che le raffigura insieme: "Auguro alla Principessa Eugenie un felice compleanno! Sua altezza reale è la sesta nipote della Regina. Oggi compie 30 anni. Questa foto è stata scattata nel 2019, quando la Principessa si unì a sua nonna alla cerimonia del giovedì santo alla Cappella di Saint-George a Windsor". 

Eppure, stando a quanto dice il Telegraph, gli auguri della nonna sarebbero arrivati anche tramite Skype. Secondo il quotidiano, infatti, la regina starebbe occupando il tempo lontano da Buckingham palace affinando le sue competenze tecnologiche che, come in questo caso, possono esserle utili non solo per questioni relative al suo ruolo di regina, ma anche per adempiere a quello di nonna.