"Le promesse spose". Tra poco Imma Battaglia ed Eva Grimaldi saranno unite in matrimonio. È il giorno in cui si coroneranno amore eterno dopo 8 anni di fidanzamento: il 19 maggio è un giorno importante per la coppia simbolo del mondo LGBT. La festa, in un resort in campagna, alle porte di Roma sarà ricca di invitati, circa 230, e con cinque testimoni, tra cui Gabriel Garko, l'uomo con cui Eva Grimaldi ha avuto in passato una relazione.

Le parole di Eva Grimaldi

Ma a poche ore dal fatidico "sì", Eva Grimaldi ha voluto lasciare un messaggio pubblico su Instagram dedicato a Imma Battaglia: "Sei la persona che ho scelto, quella che, tra poche ore, sarà mia "Moglie". 

Probabilmente a quest’ora il mondo dorme ancora, ed io vorrei fargli sentire ciò che ho nel cuore.
.
Imma, ti amo!
.
Sei la persona che ho scelto, quella che, tra poche ore, sarà mia “Moglie”.
E non mi importa se sarà dura, difficile, se dovremo combattere contro ignoranza e odio. Non mi importa perché, in fondo, come mi hai insegnato tu, l’Amore vincerà sempre su tutto.

A tra poco, amore mio

#LePromesseSpose

Le parole di Imma Battaglia

Questa mattina, le parole di Imma Battaglia appaiono sul Corriere della Sera. L'attivista e avvocato racconta la relazione con Eva Grimaldi, portata avanti tra mille pregiudizi e ancora tanta strada da fare per tutto il movimento.

L’unione civile? Ci siamo arrivate da due strade completamente diverse. Sicuramente il punto di partenza comune è quello di amarci e stare bene insieme. […] Avevo vent’anni, era l′80, ero all’Università. Avevo un fidanzato, ma mi ero accorta di essere innamorata come una teenager, di un’amica con cui studiavo matematica. […] Vivevo a Portici e non conoscevo nessun omosessuale. Sentivo queste emozioni fortissime, ma ne avevo paura come ne aveva lei.