Medaglia d’oro mondiale nel judo, Fabio Basile è arrivato a livelli nello sport cui mai avrebbe aspirato. Concorrente del Grande Fratello Vip 2018, lo sportivo ha raccontato a Ela Weber, Jane Alexander e Giulia Provvedi di non avere vissuto un trascorso semplice. La sua infanzia sarebbe stata segnata da momenti difficili, di grave indigenza. Solo il successo nello sport gli avrebbe consentito di emergere e affrancarsi da quella realtà:

I soldi ti danno la tranquillità, che è la cosa più importante che ci sia. Io so cosa vuol dire fare la fame, è una cosa brutta e non voglio più tornare a quel periodo. Quella fame là tanti campioni la perdono per un briciolo di successo e quando la perdi non arrivi più da nessuna parte. Ti deve sempre rimanere quella cosa dentro, quella fame.

Una stella che al GF Vip non ha brillato

Basile pare fare sempre più fatica a emergere in qualità di personaggio all’interno del cast di questo GF Vip. Nonostante le premesse iniziali e qualche guizzo di simpatia, non è riuscito a creare dinamiche che gli consentiranno di essere ricordato anche quando la porta rossa della Casa di Cinecittà si chiuderà alle sue spalle. Di recente, Enrico Silvestrin ha pubblicato un tweet velenoso indirizzato proprio al judoka: “BREAKING NEWS: Ritrovati Martina Hamdy e Fabio Basile dopo quasi 5 settimane di ricerche intensive. "Eravamo in vacanza, non potevamo sapere”.

Il veto sulla sua partecipazione

Prima che il cast del Gf Vip fosse completamente composto, Basile ha rischiato di non prendere parte al reality. Esercito e FederJudo si sarebbero schierati contro la sua partecipazione al reality, forse anche considerato il precedente scomodo con Clemente Russo. A insistere per prendere parte al gioco sarebbe stato lo stesso Basile, ufficiosamente “per non perdere i 90 mila euro di cachet”.