Fabrizio Frizzi ha avuto un legame speciale con "Miss Italia" e si può dire che proprio la sua bravura, professionalità e il suo essere così seguito ed amato dal grande pubblico sono stati elementi che in qualche modo hanno decretato il successo della kermesse. L'adorato conduttore scomparso prematuramente il 26 marzo del 2018 a seguito di un'improvvisa emorragia cerebrale, è stato infatti al timone della conduzione del concorso di bellezza dal 1988 al 2002 e poi nel 2011 e 2012. Oggi, in occasione del suo primo anniversario di morte, Patrizia Mirigliani ha voluto ricordarlo condividendo un suo documento inedito, una lettera indirizzata al padre.

Il grande animo di Fabrizio Frizzi

Patrizia Mirigliani, attraverso il sito del Messaggero, ha reso pubblica una lettera che Fabrizio Frizzi scrisse al padre Enzo, scomparso nel 2011, in occasione dei suoi 90 anni:

Non credo esista giorno più giusto, più propenso per ricordare i giorni felici insieme, caro Enzo. 5475 sono stati, giorno più giorno meno, da quando ti conobbi a quando tirammo il freno, del corso d’acqua eravamo arrivati alla foce. Come arrivammo lì non ricordo, ma di gioie ne abbiam vissute tante insieme, forse perché era buono il nostro primo seme. Mi sentivo giovane, impreparato, inerme la prima volta che arrivai alle terme. Tu mi dicevi fai come Corrado con le miss e da quel giorno facemmo più di un bis. 1100 ragazze grazie a te incontrai, me le ricordo tutte, grazie anche alla Rai.

La dedica d'amore alla moglie Carlotta Mantovan

Fabrizio Frizzi in questa lettera non spende solo parole di affetto e di stima per il patron di "Miss Italia" con cui ha condiviso negli anni diverse avventure lavorative, c'è di più: un bellissimo passaggio che testimonia la grandezza del conduttore e il suo sentimento smisurato per la moglie Carlotta Mantovan, conosciuta nel 2001 a Salsomaggiore in veste di concorrente del concorso di bellezza:

Ricordo tanti momenti belli, alcuni anche brutti, ma li abbiamo vissuti a fianco, quasi tutti. Non risparmiando colpi ma, e non per prima ci univa soprattutto una grande stima. Che mi fa dire, dopo tanto tempo, grazie per avermi dato fiducia e garanzie. E per questo tuo importante compleanno ti ringrazio particolarmente, per ore e ore perché senza conoscerti personalmente non avrei potuto incontrare il mio giovane amore. E sapendo che dentro di passione ne hai ancora tanta, auguri infiniti e profondi, Enzo, per i tuoi novanta!

Un triste anniversario, il ricordo dei colleghi

Sono tantissimi i colleghi ed amici che in queste ore stanno dedicando un messaggio al compianto Fabrizio Frizzi, l'amico di sempre. Il conduttore Flavio Insinna ha postato una foto che lo ritrae in compagnia di Frizzi, il suo "supereroe", a margine dello scatto che ritrae i due sorridenti e felici un'emozionante didascalia: "Volerti bene quanto me ne hai voluto tu non è stato possibile, amare come hai saputo amare tu non è possibile, perché? Perché bisognerebbe essere come te". Una dedica intrisa di nostalgia e sofferenza anche quella di Antonella Clerici, che con il conduttore aveva un rapporto speciale, fraterno: "Un anno senza te, la tua amicizia, le tue risate, vivi con noi e dentro le nostre anime più sole ma privilegiate nell'averti incontrato e vissuto".