UPDATE 23/10/2018 ore 17.13 – Pochi minuti dopo avere disattivato il suo profilo, Fedez è tornato attivo. Restano pubbliche le stories che gli erano valse la condanna quasi unanime degli utenti. Non si sa bene cosa sia accaduto ma pare che l'account del rapper sia rimasto sospeso solo per una manciata di minuti.

Dopo le polemiche generate dalla scelta di affittare un supermercato per festeggiare il suo 29esimo compleanno, Fedez ha deciso di disattivare il suo profilo Instagram. Apparso provato al punto da rinunciare ai festeggiamenti con grosso anticipo rispetto al previsto, il rapper si è prima scusato con tutti quelli che si erano sentiti offesi dalla presunta ostentazione di ricchezza compiuta da lui, dalla moglie Chiara Ferragni e dai loro amici, per poi rimuovere il suo account sui social. Federico non ha fornito spiegazione alcuna: semplicemente, dopo le scuse, ha preferito spegnere i riflettori, nel senso più tangibile del termine.

Le scuse commosse di Fedez e Chiara

Subito dopo avere interrotto il party con qualche ora di anticipo dispetto al previsto, Fedez è intervenuto sui social per scusarsi. Il rapper aveva compreso di avere esagerato nell’ostentare il consumo spasmodico di cibo che, in larga parte, non sarebbe stato consumato. Uno schiaffo per quegli utenti che, loro malgrado, hanno ritenuto di dover prendere le distanze dall’artista. Sconvolto dalla piega presa dagli eventi, Federico è intervenuto chiedendo scusa:

Questa cosa mi ha toccato tantissimo perché mi dipinge come una persona molto lontana da ciò che sono io. Probabilmente non era il luogo più adatto per una festa. Come ad ogni festa c’era della goliardia e mi dispiace se il mio comportamento e  quello dei miei invitati ha urtato la sensibilità di alcuni di voi.  Mi scuso per questo e mi farò perdonare.

La Ferragni difende Federico e chiede scusa a sua volta

Chiara, organizzatrice del party insieme alla madre di Fedez, è intervenuta a sua volta sui social per chiedere scusa a quanti si erano sentiti offesi dal contenuto delle stories pubblicate sui social nelle ultime ore: “Volevamo organizzare una festa a Fede e festeggiarla in una location diversa dal solito. Ci è stata proposta l’idea del supermercato: karaoke, dj set dei nostri amici e la possibilità per i nostri ospiti di mangiare ciò che volessero, prendendolo direttamente dagli scaffali. Mi sembrava di poter realizzare uno dei miei sogni di bambina e di poter far vivere a Fede e a tutti gli invitati un’esperienza unica. La location e tutto il cibo mangiato sarebbe stato pagato e, se avanzava, portato a casa da noi, e avevamo previsto di fare una grossa spesa il girono dopo da portare in beneficenza. Probabilmente la location non è stata la scelta migliore perché, come penso a ogni festa, ci sono stati episodi di goliardia. In questo contesto però gesti che in qualsiasi party sono normali e accettati sono stati visti come ostentazione di ricchezza e perdita di vista dei valori. Mi spiace se qualcuno si è sentito offeso: io e Fede, come famiglia e singolarmente, cerchiamo di condividere proprio il contrario. Siamo persone che sanno scherzare e prendersi in giro ma siamo anche persone di valore. Cerchiamo ogni giorno di condividere un messaggio positivo e di incoraggiare chi ci segue a rischiare per inseguire i propri sogni. Mi spiace e mi scuso se in questo contesto molti di voi abbiano visto un messaggio sbagliato”.