La giornata di domani, sabato 26 gennaio, sarà molto importante per Georgette Polizzi. L'ex concorrente di ‘Temptation Island', infatti, andrà a fare dei controlli tramite i quali apprenderà l'attuale stato della sua malattia: la sclerosi multipla. In questi anni ha parlato più volte della sua coraggiosa lotta non priva di comprensibili paure, come quella di perdere l'uso delle mani. In queste ore ha chiesto ai suoi fan di starle vicino.

L'appello di Georgette Polizzi

Georgette Polizzi ha pubblicato un breve video nelle Instagram Stories sul quale compare la scritta: "Domani è un giorno importante per me. Vi voglio tutti con me". Quindi ha aggiunto: "Domani mattina dovete mettervi tutti la sveglia perché alle 08:15 ricordatevi che ho la mia risonanza per sapere la situazione della mia malattia. Quindi vi voglio tutti con me, fatemi tutti compagnia vi prego. 08:15 puntuali".

Il messaggio di Davide Tresse

Il primo a esprimere la sua vicinanza è stato il fidanzato Davide Tresse, che spesso si è detto pronto a trascorrere tutta la vita al fianco di Georgette. Per lei ha avuto parole tenerissime. In un post pubblicato su Instagram, infatti, si legge: "Domani per te sarà un giorno molto importante che forse potrà cambiarti la vita. Domani capiremo se questa ca**o di malattia ha deciso di mollare un po’ l’osso. Sappi comunque che io sono e sarò sempre e comunque al tuo fianco. Per sempre insieme, io e te".

La lotta contro la sclerosi multipla

Era maggio 2018 quando Georgette Polizzi ha preso la parola sui social e ha annunciato di avere la sclerosi multipla. Dalle sue parole è apparso subito evidente quel coraggio con il quale poi ha affrontato ogni sfida della malattia: "Tutto è nato all'improvviso e questo mi ha traumatizzato. Ho perso la sensibilità del busto, poi le mani, le gambe. La cosa triste è che sono entrata camminando e poi non riuscivo più. La prima notte è stata dura, provavo a muovere braccia e mani e mi sentivo prigioniera del mio corpo, i giorni passavano e pensavo al peggio. Dopo un mese, è arrivata la diagnosi che parla di una malattia che mi accompagnerà per tutta la vita. Il nome della mia malattia è la sclerosi multipla. Non ho paura di lei perché so che posso vincere. Mi sento di dire di non mollare, di tenere alto l'umore, so che ci si sente stanchi perché è una malattia bastarda ma se voi siete più bastardi di lei, avete vinto".