"Penso che nelle difficoltà l'unione si rafforzi. Per fortuna ho lei accanto e superata questa bufera, penseremo alle nozze." Così parlò Filippo Magnini poche settimane fa, rispetto al suo futuro con Giorgia Palmas. Affermazione con la quale pareva parlare di un futuro non proprio vicinissimo. Al contrario il settimanale Nuovo ha pubblicato nelle scorse ore un'intervista a Giorgia Palmas nella quale l'ex velina non ha smentito né confermato, pur ribadendo quanto già detto in passato, ovvero che il matrimonio è una loro volontà e che lei vorrebbe avvenisse in Sardegna: "Anche a Filippo piace l'idea di sposarsi su una spiaggia". Poi ha aggiunto un dettaglio che fa capire come siano in tanti, oltre a loro due, gli interessati alle possibili nozze:

A dire la verità anche Filippo e io abbiamo letto la notizia sui giornali. Pensate che sono stata addirittura contattata via mail da un’azienda che produce bomboniere… Insomma, sembrano tutti molto interessati a questo evento

Lontane le ombre di Brumotti e Pellegrini

Che i due, travolti dal sentimento, avessero bruciato qualche tappa lo si era già compreso, ma un matrimonio così a stretto giro rispetto alla fine delle rispettive storie recenti fa certamente notizia. Giorgia Palmas ha affrontato la fine, tutt'altro che dolce, con Vittorio Brumotti. Mentre Magnini continua ad essere associato a Federica Pellegrini, pur essendo ampiamente archiviata la loro storia. Probabilmente sono proprio i nomi ingombranti dei loro ex a determinare nei due 36enni decisioni che dall'esterno possono apparire affrettate.

Filippo Magnini accusato per doping

Per Magnini c'è comunque una bufera da affrontare. Il riferimento è alla spinosa vicenda nella quale è rimasto coinvolto a poche settimane dalla fine della sua carriera sportiva, relativa a una decisione della procura sportiva che ha deciso di deferire per doping l'ex nuotare, chiedendo una squalifica di 8 anni. Notizia che ha portato Magnini alla decisione di rinunciare alla partecipazione al programma televisivo Pechino Express, nonostante avesse inizialmente accettato di prendere parte all'adventure game condotto da Costantino della Gherardesca. Decisione spiegata in questo modo:

Stavo per partire come concorrente di Pechino Express con mia sorella, ma la procura sportiva ha chiesto 8 anni di squalifica per doping nonostante io mi sia ritirato da tempo, così ho deciso di rimanere a casa per difendermi. Sono stato uno degli atleti più controllati, ma ne uscirò pulito anche questa volta. Credo che questo accanimento nei miei confronti sia dovuto al fatto che ho pestato i piedi a qualcuno…