Al quarto giorno del suo tour in Africa, Harry d’Inghilterra ha reso omaggio alla memoria della defunta madre Diana, attraversando un campo sminato in Angola. Quella “passeggiata” simbolica in un luogo che è stato teatro di guerra e devastazione è la stessa intrapresa dalla principessa triste pochi mesi prima di morire in un incidente automobilistico in Francia. Era il gennaio del 1997 e Diana, da sempre sensibile ai temi di interesse pubblico e alle difficoltà della parte meno abbiente della popolazione mondiale, decise di portare avanti la sua battaglia contro le mine antiuomo lasciandosi fotografare mentre attraversava un campo sminato, indossando un casco e una tuta di protezione. A 22 anni da quel momento, Harry ha abbracciato il progetto che anni fa intraprese la madre, attraversando il medesimo campo indossando la stessa tenuta di protezione.

Lady Diana in Angola nel 1997

Prima della morte, Diana ha abbracciato decine di cause benefiche. Dalla lotta all’AIDS al progetto, che Harry ricalca oggi, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica circa la necessità di sminare il continente africano devastato dalla guerra civile. Nel corso di quel viaggio in Africa, Diana entrò in contatto con Halo Trust, organizzazione no-profit il cui compito consisteva nello sgombrare il territorio dai detriti lasciati dalla guerra, in particolare le mine antiuomo. In Angola, oltre ad attraversare un campo liberato dalle bombe, Diana incontrò i bambini sopravvissuti alle esplosioni. Le foto scattate in Sudafrica fecero il giro del mondo.

Harry nei campi sminati in memoria di Lady Diana

Harry d’Inghilterra aveva solo 12 anni quando la madre intraprese quel viaggio in Africa. Crescendo, ha abbracciato lui stesso quell’attività che la morte di Diana la obbligò a lasciare in sospeso. Nel 2010, il secondogenito della principessa triste e di Carlo d’Inghilterra ha fatto visita ai campi in Mozambico e, nel 2013, ha studiato i progetti della Halo Trust e fatto visita a quelli angolani. Ad accompagnarlo in questa occasione sono stati la moglie Meghan e il piccolo Archie, il figlio nato dal legame con l’ex attrice.